Recensione

RECENSIONE - Aragami

di Carlo Burigana / Carlito P 8 ott 2016
Aragami è un’ode appassionata del team Lince Works al genere stealth dei tempi d’oro del videogioco. Vi conquisterà con il suo stile fumettoso, i suoi colori vibranti e vi farà giocare dall’inizio alla fine delle sue circa 5 ore di durata, facendovi sgattaiolare silenziosamente tra le ombre e eliminando i nemici in modi sempre creativi sfruttando le numerose abilità del protagonista, sia in solitaria che in compagnia di un amico online. Aragami è un titolo dalla buona curva di apprendimento ma che si rivolge per lo più agli appassionati del genere stealth duro e puro, grazie alla sua poca tolleranza in fatto di errori o leggerezze del giocatore e a una disposizione dei checkpoint piuttosto dilatata, che costringe a dover ripetere più volte lunghe sezioni di gioco in caso di prematura dipartita del protagonista. Gli unici aspetti deboli del gioco risiedono nelle ingenuità del comparto tecnico, per quanto il più grande difetto del titolo è il suo sistema di controllo non sempre puntuale e preciso come invece dovrebbe, specie in alcune sezioni dove il tempismo è cruciale. Nel complesso Aragami è un titolo valido e molto divertente. Gli appassionati del genere stealth d’altri tempi non dovrebbero lasciarsi assolutamente sfuggire questo potenziale erede di Tenchu. 8.5 >

News recenti