MondoPlay">

Life is
Play!

MondoPlay

home
Death Stranding
copertina

Hideo Kojima ci spiega quale filosofia adotterà per produrre il suo prossimo gioco

di Michele Alogna / obiettivo P 21 feb 2016 12:51
In occasione dei DICE Awards di Las Vegas tenutisi pochi giorni fa, Hideo Kojima ha avuto modo di parlare della sua attuale situazione lavorativa e del suo prossimo progetto in sviluppo per PS4.

"Mi sento estremamente libero adesso. Sto cercando di fare un grande gioco con una piccola squadra. Sto facendo esattamente quello che voglio fare", ha dichiarato Kojima.

"Non ho alcuna intenzione di cambiare nulla per poter vendere di più. Voglio creare qualcosa che vorrei poter giocare."

Tramite altre testate videoludiche Kojima ha inoltre aggiunto: "Voglio fare qualcosa che dia un sacco di libertà e interattività".

"Come ho fatto in passato, voglio fare qualcosa che abbia una forte storia drammatica. Questo è ciò che la gente vuole da me e questo è quello che voglio fare. Sarebbe molto più facile se potessi dare la priorità a uno o l'altro, ma la gente si aspetta entrambe le cose da me".

"E' rischioso perché siamo solo agli inizi, probabilmente sarebbe meglio cominciare con qualcosa di più piccolo, forse lineare, ma Sony ci sta sostenendo per fare un grande gioco che abbia una storia forte e che dia al giocatore molta libertà, con nuovi elementi. Non so se sarà possibile, ma vedremo".

Kojima ha anche avuto modo di parlare della cancellazione di Silent Hills, progetto a cui stava lavorando insieme a Del Toro, il tutto attraverso una metafora: "Diciamo che si sta pensando di scalare l'Everest, ma si inizia prima con il Monte Fuji. Tutto va bene e ci si sente bene. Poi ti stai preparando a scalare l'Everest e non ti è permesso. Questo non ti fa star bene".

A questo punto pare che i rumor che aleggiano intorno alla vicenda Konami-Kojima siano fondati. Probabilmente Kojima rappresentava per l'azienda un costo troppo elevato, anche per via delle tempistiche necessarie per sviluppare ogni suo progetto. Del resto non è un mistero che l'editore giapponese da qualche tempo abbia deciso di allontanarsi dai progetti tripla A per concentrarsi su altro che richieda meno denaro e che sia accessibile ad un pubblico di massa.

In merito a tutto ciò Kojima ha affermato: "Un sacco di gente dice che spendo troppi soldi o che prendo troppo tempo, ma questo è un equivoco. Il mio ultimo progetto ha subito un ritardo di circa cinque o sei mesi, ma ho sempre mantenuto la parola su tempistiche e budget. Per esempio, prendo tre o quattro anni per fare i giochi, ma questo è il piano fin dall'inizio. Prendo molto tempo perché creo i miei teaser, poster, e lavoro su come creare le locandine per le vendite. I creatori giapponesi sono famosi per non essere precisi con le tempistiche, penso che la gente mi abbia messo in quella categoria, ma non ne faccio parte. Nel mio caso, sono un regista e un produttore, quindi devo tenere sotto controllo produzione e bilancio".

Restiamo in attesa di ulteriori novità sul progetto di Kojima!

MP Video - Death Stranding

Altro su MondoPlay

Amazon Offerte in evidenza

TUTTE LE OFFERTE
c

Commenti

Importante: leggere il regolamento dei commenti prima di partecipare alle discussioni. Aggiungere un commento equivale ad un'implicita accettazione del regolamento.
commenti by Disqus