Ultime recensioni

Shadow Warrior 2

di Győző Baki / Baboy P 25 giu 2017
Shadow Warrior 2 riesce ad essere più grande, divertente, profondo e folle dell'originale, proponendoci lo stesso gameplay spaccone ampliato non solo da un dinamismo maggiore ma anche da una maggior varietà di situazioni, complice la struttura simil-open world e una pesante componente gioco di ruolo. L'umorismo rimane ridicolo come sempre, mentre purtroppo rimangono anche alcuni limiti tecnici e di design, tra cui un frame-rate ballerino e una gestione abbastanza incostante della difficoltà. Un FPS sicuramente consigliato, con tanta carne al fuoco e giocabile sia da soli che in cooperativa. 7.8

Constructor

di Valerio Tosetti / Sonakin P 25 giu 2017
Constructor poteva essere una pietra miliare del genere 20 anni fa, ma ad oggi, senza aver ricevuto sufficienti migliorie, non ci lascia nulla. L'adattamento del sistema di controllo da mouse e tastiera risulta lacunoso ed impreciso, ci sono pochi contenuti per il prezzo a cui è venduto e la ripetitività di fondo del gameplay non aiuta. Insomma, non se ne sentiva il bisogno. 4.5

MotoGP 17

di Diego M. Martini / pipco P 24 giu 2017
Sapevamo che MotoGP 17 non sarebbe stato il gioco della svolta per Milestone, e così è stato: MotoGP 17 è un titolo transitorio, che introduce alcuni elementi interessanti ma che non riesce ancora a brillare appieno ed a mostrarsi come un vero racer moderno. Nonostante ciò, comunque, grazie anche ai molti contenuti presenti rimane un titolo ricco e che gode di un’ottima giocabilità sia per principianti che per i fanatici delle moto. 7.0

The Elder Scrolls Online: Morrowind

di Roberto Tomasi / Ironman P 23 giu 2017
The Elder Scrolls Online: Morrowind è un’espansione indubbiamente interessante, forte soprattutto di una location conosciuta e molto amata che attirerà sicuramente le attenzioni di molti players. Un'ottima trama principale ed una buona varietà e profondità delle sub-quest fanno da contraltare ad una purtroppo non elevatissima longevità ed ad una realizzazione tecnica che comincia ormai a patire il trascorrere del tempo. Un prodotto in ogni caso soddisfacente e ben confezionato, capace di divertire sia i novizi che i veterani della serie. 7.5

Crossout

di Győző Baki / Baboy P 23 giu 2017
Dietro ad un lato tecnico non eccezionale, comandi bizzarri, meccaniche free-to-play degne dei giochi mobile più sciacalli e un'infinità di grinding, si nasconde un gioco divertente e valido. Quando ci si butta in mezzo alla battaglia col proprio bolide personalizzato nel look e nelle armi, affrontiamo incontri frenetici ma tattici e generalmente combattuti. Il progresso è incredibilmente lento, il grinding eterno sia che si decida di spendere soldi reali o meno ed anche la varietà non è elevatissima, ma nonostante ciò è possibile divertirsi per numerose ore nelle arene post-apocalittiche di Crossout. E visto che il gioco è disponibile gratuitamente, merita sicuramente una prova per chi è alla ricerca di un titolo multiplayer diverso dal solito. 7.0

Get Even

di Carlo Burigana / Carlito P 21 giu 2017
Get Even è un titolo dalla doppia anima. Se dovessi giudicarlo per il suo aspetto tecnico, il ritmo narrativo e il suo gameplay, il mio voto sarebbe piuttosto scarno, ma sarebbe ingiusto. Partendo dai presupposti che Get Even non è un survival horror perché non fa paura, non è un vero sparatutto in prima persona e non è un titolo stealth perché le sue dinamiche di shooter e le meccaniche d’infiltrazione sono troppo elementari, che cosa rimane? Rimane un titolo dalla trama adulta e ricco di colpi di scena giocati in modo esemplare, dotato di un comparto sonoro, un doppiaggio in lingua originale (sottotitolato in italiano) e una composizione musicale a dir poco spettacolari, e che riesce ad intrattenerci per una manciata di ore facendoci sprofondare negli oscuri labirinti della mente di due uomini disperati. Pensate che questi fattori siano sufficienti? Allora non rimarrete certo delusi da Get Even. 7.8

MXGP3: The Official Motocross Videogame

di Diego M. Martini / pipco P 16 giu 2017
MXGP3: The Official Motocross Videogame ci presenta un rinnovato motore per portare l'esperienza di gioco a nuovi livelli ed i miglioramenti nella fisica e nella grafica si notano, ma non riescono però a fargli fare il salto generazionale a causa di lacune che ci fanno sospettare uno sviluppo troppo frettoloso. Detto questo, MXGP3: The Official Motocross Videogame conferma di essere un punto di riferimento dei simulatori di moto off-road, ed è in grado di offrire un'esperienza sorprendentemente divertente anche ai neofiti che forse proprio con questa versione potrebbero cominciare ad avvicinarsi alla serie. 8.2

Perception

di Győző Baki / Baboy P 11 giu 2017
Nonostante le tante ottime premesse, Perception risulta purtroppo piuttosto deludente perdendosi nei cliché delle avventure in prima persona e fallendo nell'offrire un'esperienza realmente stimolante. Nessuna sfida, nessuna tensione, troppi bug. Alcune idee buone ci sono, come ad esempio le quattro storie estremamente mature e toccanti, ma purtroppo queste si perdono in una realizzazione insufficiente. 5.8

DiRT 4

di Antonio Di Lorenzo / thebitstreamer P 10 giu 2017
DiRT 4 ci propone un'ottima esperienza di guida con una buona varietà di specialità e veicoli, ma ci si aspettava qualcosa di più sul fronte grafico e delle location. Con un po' più di cura avrebbe potuto essere un titolo veramente memorabile, ma non fraintendete: siamo comunque di fronte ad un gioco solido e soddisfacente, consigliato vivamente a chi vuole provare un buon titolo di rally e non solo. 8.3

Jump Stars

di Győző Baki / Baboy P 9 giu 2017
Jump Stars è semplicemente un party game simpatico, discretamente divertente e godibile che può portarvi qualche momento piacevole con i vostri amici. Il senso dell'umorismo c'è, la varietà dei minigiochi è tale da risultare interessante per una manciata di partite, ma una volta che ci si abitua alla giocabilità semplicissima di quasi tutte le modalità di gioco il tutto diventa una ripetizione di pochissime mosse e gesti. Se avete un disperato bisogno di un party game di stampo platform, sicuramente svolge il suo lavoro ma non si può certo parlare di un capolavoro. 6.0

The Town of Light

di Davide Ambrosiani / Ambro P 6 giu 2017
Preso come titolo didattico, The Town of Light è un’opera degna di apprezzamento che, attraverso un solido comparto narrativo e un gameplay semplice, offre uno scorcio brutale su un pezzo di storia da non dimenticare. Si tratta però di un titolo da non approcciare con intenti evasivi o per il gusto dell’intrattenimento nell'accezione più semplicistica del termine. E purtroppo il viaggio di Renèe, della durata di circa tre ore, è funestato da incertezze tecniche non giustificabili: l'acquisto è quindi consigliato ai più intellettualmente curiosi e sperimentatori tra voi, mentre chi ha iniziato a leggere questa recensione aspettandosi un "normale" titolo horror ne uscirà inevitabilmente deluso. 6.5

Tekken 7

di Luca Di Lullo / KIDNEYONE P 2 giu 2017
Tekken 7 rappresenta un ottimo episodio della storica serie, presentandosi più bilanciato rispetto ai precedenti titoli e risultando così più accogliente anche verso le nuove leve. Ha il grande vantaggio di correggere alcuni dei difetti storici della saga e ne mantiene (pochi) altri. Il vero punto di forza è rappresentato dal gameplay e dal sistema di combattimento, mentre si sarebbe potuto fare qualcosa di più per la scarsità di contenuti nelle modalità single player oltre alla Storia. Insomma, siamo senza dubbio di fronte ad un altro picchiaduro che gli amanti del genere non dovrebbero farsi sfuggire e che potrebbe riuscire ad attrarre anche qualche neofita. 8.5

Tokyo 42

di Győző Baki / Baboy P 31 mag 2017
Tokyo 42 è una vera gioia per gli occhi grazie al suo mondo in pixel-art ricco di dettagli e di vita, peccato solo che la giocabilità, seppur solida e varia, non risulti altrettanto brillante ed originale originale. E' un titolo d'azione di buon livello, ma risulta sicuramente più interessante osservare e vivere i meravigliosi mondi di gioco che doversela cavare nelle sparatorie, non sempre comodissime complici anche alcuni problemi tecnici. Ciò non toglie che sia comunque un'esperienza totalmente unica, che mi sento di consigliare a chi cerca un videogioco diverso dal solito, affascinante ed artisticamente eccellente. 7.5

RiME

di Győző Baki / Baboy P 31 mag 2017
RiME è un'avventura affascinante, creativa, toccante, artisticamente impressionante che non tiene mai la mano al giocatore ma che con enigmi ben congegnati, organici e mai troppo cervellotici ci permette di esprimere la nostra creatività con soddisfazione. Il tutto in ambienti sbalorditivi dove esplorare ogni centimetro alla ricerca di segreti e curiosità che vanno a formare una trama minimale ma toccante e coinvolgente. Dai primi minuti fino alla fine del gioco, il titolo di Tequila Works riesce a toccare sempre le note giuste nell'animo dei giocatori, immergendoci in un'avventura dall'identità ben definita e capace di stupirci costantemente. Nonostante qualche problema tecnico e una longevità non certo folle, ho trovato RiME essere uno dei giochi più straordinari degli ultimi anni, capace come pochi di rinforzare il concetto di videogioco come arte. Fatevi un favore e giocate a RiME, perché è semplicemente fantastico. 9.5

Injustice 2

di Roberto Tomasi / Ironman P 28 mag 2017
Injustice 2 è un prodotto di assoluto spessore, un’opera di prim’ordine che migliora praticamente ogni aspetto del suo predecessore. Un must sia per gli appassionati dell’universo DC, che gradiranno sicuramente la presenza e l’ottima caratterizzazione di numerosissimi loro beniamini, sia per gli amanti dei picchiaduro in generale, grazie ad un gameplay solido e molto soddisfacente. Davvero un titolo imperdibile. 9.5