Ultime recensioni

Silence

di Carlo Burigana / Carlito P 28 nov 2016
Con Silence i ragazzi di Daedalic Entertainment ci propongono il seguito diretto di The Whispered World, affascinante avventura grafica uscita sette anni or sono per PC, calandoci nuovamente nelle atmosfere sospese del magico regno di Silence, che si dipanano attraverso gli occhi dei Noah e di sua sorellina Renie. Come il capitolo precedente, anche Silence può contare su una storia divertente, mai frustrante e dai toni scanzonati, sebbene non priva di momenti commoventi, intrisa di coraggio e amore fraterno. Lo stile grafico e sonoro hanno subito un restyling tecnico senza precedenti rispetto al passato, compreso il comparto artistico, davvero affascinate. A chiudere il cerchio ci pensano l'interfaccia di gioco molto intuitiva e ben disegnata e la localizzazione italiana dei testi, cosa rara di questi tempi sui titoli distribuiti solo in digitale. Le reali perplessità sul titolo sono legate ai costanti rimandi narrativi a The Whispered World, cosa che rischia di tagliare fuori chi non ha giocato la precedente avventura di Sadwick, e alla navigazione a tratti ostica dell'interfaccia, palesemente concepita per essere utilizzata con il mouse. 8.0

The Bug Butcher

di Győző Baki / Baboy P 27 nov 2016
The Bug Butcher è un run'n'gun ad arene insolito, caratterizzato da un gameplay interessante e piuttosto tattico, ma il tutto diventa presto piuttosto monotono anche se la rigiocabilità è piuttosto e la cooperativa locale aggiunge valore al titolo. Può sicuramente valere la pena provarlo per i 9,99 Euro richiesti. 7.6

Assassin's Creed: The Ezio Collection

di Giuseppe Genga / Neural P 27 nov 2016
Rivivere (o vivere per la prima volta, per chi se le era perse) le gesta di Ezio Auditore e Desmond Miles è un vero piacere, confermandoci come quei titoli avessero una marcia in più, soprattutto dal punto di vista del carisma e della trama, rispetto agli episodi più recenti della serie. Questo è però dovuto unicamente ai meriti dei titoli originali più che del remaster stesso, che si rivela essere appena sufficiente senza aggiungere un particolare valore al pacchetto. Nonostante questo, comunque, se amate la saga di Assassin's Creed adorerete (ri)giocare questi tre episodi, chiaramente purché siate disposti a chiudere un occhio sui problemi che si portano dietro. 7.5

Manual Samuel

di Győző Baki / Baboy P 20 nov 2016
Manual Samuel è uno dei giochi più deliranti su cui abbia mai messo le mie mani. Controllare manualmente ogni movimento del corpo di Samuel può offrire grandi soddisfazioni che però sono alternate a momenti di notevole frustrazione soprattutto nelle fasi più avanzate del gioco. Fortunatamente la divertente trama rende più spassosi anche i momenti meno divertenti, ma risulta comprensibile solo a chi ha una buona conoscenza dell'inglese. Un progetto strano e senza dubbio uno dei giochi più originali degli ultimi tempi, anche se non lunghissimo; se non temete le sezioni più difficili e complesse, merita sicuramente di essere provato. 7.5

Eagle Flight

di Giuseppe Genga / Neural P 20 nov 2016
Eagle Flight risulta essere un'interessante esperienza VR, con un ottimo design che annulla del tutto qualsiasi senso di nausea ed un riuscito sistema di controllo. La sensazione di librarsi nei cieli come un'aquila, con la possibilità di planare tra i palazzi e infilarci nelle varie strutture, è l'aspetto più riuscito del gioco, mentre sarebbe stato bello avere qualche location in più da esplorare unita a maggiori tipologie di missione. Il prezzo di lancio risulta forse un po' troppo alto rispetto a quello che il gioco propone effettivamente, ma si tratta comunque di uno dei titoli per PlayStation VR più riusciti ad oggi. 7.5

Watch Dogs 2

di Andrea Giuliani / Linker360 P 18 nov 2016
Watch Dogs 2 è un titolo solido che presenta diverse migliorie rispetto al suo predecessore. Le gesta di Marcus e compagni sono caciarone e quasi spensierate, anche se questo aspetto “giocoso” purtroppo rende la trama meno profonda di quanto ci si poteva aspettare, ma non per questo meno divertente. Il gameplay invece è il punto forte del gioco e premia molto lo stealth e l’hacking, mentre se cercate un’esperienza più diretta in cui sparare a qualsiasi cosa cammini forse non è il titolo che fa per voi. Se amate i free roaming sandbox si tratta comunque di un gioco da provare assolutamente, specialmente se cercate una valida alternativa a GTA. 8.5

Dishonored 2

di Giuseppe Genga / Neural P 18 nov 2016
Dishonored 2 arricchisce il mondo ideato da Arkane Studios con una storia intrigante nella quale il giocatore ha piena libertà di azione, dove è necessario ragionare su come sfruttare al meglio le proprie possibilità e che ci offre anche un'ottima longevità e rigiocabilità. Con l'eccezione di due capitoli dalle ambientazioni e meccaniche particolarmente innovative, il gioco non risulta però avere un gameplay troppo diverso da quello che ci aveva proposto il primo episodio, e questo potrebbe deludere quanti si aspettavano maggiori stravolgimenti. Nonostante ciò, comunque, si tratta di un'avventura eccellente che tutti gli amanti di esperienze story-driven, e soprattutto dell'azione stealth, non dovrebbero lasciarsi sfuggire. 8.8

WRC 6

di Luca Di Lullo / KIDNEYONE P 18 nov 2016
La presenza di una modalità Carriera sostanzialmente solida, la presenza di percorsi ben disegnati ed il modello di guida facilmente approcciabile e padroneggiabile rendono il titolo non proprio un “must have” ma, in definitiva, un buon complemento ad altri titoli più profondi e simulativi. WRC 6 non brilla per originalità e non può contrastare la varietà di contenuti della concorrenza, ma regala delle ore di sano divertimento più improntato all’arcade che non alla simulazione. 7.0

Just Dance 2017

di Mirko Rossi / Thor P 18 nov 2016
Just Dance 2017 è un party game solido e ben realizzato che prosegue sulla scia dei suoi predecessori affinando le meccaniche ed aggiornando la lista dei brani presenti. Le poche novità introdotte, la realizzazione tecnica poco curata e la “storica” monotonia del comparto dedicato al singolo giocatore impediscono a questo ottavo capitolo di fare un vero salto di qualità, ma nel complesso ci troviamo comunque di fronte ad un titolo con il quale è possibile divertirsi tanto ed a lungo, soprattutto se si gioca spesso con i propri amici e la propria famiglia. Come di consueto coloro che puntano invece ad una modalità per singolo giocatore degna di nota e/o ad una tipologia di gioco più tecnica farebbero bene a rivolgere la loro attenzione verso altri titoli. 7.5

Call of Duty: Infinite Warfare

di Győző Baki / Baboy P 11 nov 2016
La nuova opera di Infinity Ward riesce ad offrirci una ventata d'aria fresca nella campagna, presentandosi come una space opera curata, appassionante e a tratti emozionante, con una buona varietà di gameplay grazie alle sparatorie a zero-g e ai combattimenti spaziali. Il resto del gioco invece non ci propone altrettante novità ma riesce comunque a divertirci con una modalità zombi estremamente stilosa ed un multiplayer che si presenta come un mix tra Ghosts e Black Ops 3, con l'unica novità di rilievo individuabile nel sistema di varianti di armi. Insomma, i fan della saga troveranno nuovamente ciò che cercano, ma senza troppe novità al di fuori della campagna. Chi invece ha perso interesse nella saga, difficilmente troverà motivi per tornarci con questo episodio. 8.2

Farming Simulator 17

di Valerio Tosetti / Sonakin P 10 nov 2016
Sebbene Farming Simulator 17 rappresenti un’evoluzione di quanto visto nei precedenti capitoli al gioco manca ancora quella "scintilla" che lo possa rendere un titolo davvero appetibile. Così com'è si tratta di un titolo di nicchia, dedicato a pochissime persone che non fa niente per cercare di intrattenere o offrire una sfida al giocatore. Tuttavia il grado di simulazione e la cura con cui i Giants Software hanno portato avanti il titolo sono sicuramente apprezzabili, quindi se quello che cercate è un simulatore puro dell'esperienza agricola senza particolari velleità ludiche, non ne sarete delusi. 6.5

Obliteracers

di Győző Baki / Baboy P 7 nov 2016
Ci risiamo. Obliteracers, sulla carta, ha praticamente tutto per essere un validissimo mix di Mario Kart e Mashed grazie a piste varie e ben costruite, tantissimi power-up, molte modalità di gioco caotiche e persino il multiplayer online oltre che locale. Nella pratica però i comandi poco curati, la difficoltà altalenante, la fisica imprecisa ed il frame-rate ballerino rovinano parte dei buoni propositi del titolo. Peccato. 6.5

Robinson: The Journey

di Giuseppe Genga / Neural P 7 nov 2016
Robinson: The Journey è un'ottima avventura, un po' troppo frettolosa ma con uno splendido mondo esplorabile e interessanti meccaniche d'interazione, che si fa giocare dall'inizio alla fine tenendo sempre alto l'interesse del giocatore; non manca però qualche problema di design che ne mina la qualità finale. Non dura inoltre tantissimo, e questo non sarebbe di per sé un problema, ma il prezzo di lancio risulta fin troppo alto. Se per voi il fattore economico non è un problema è sicuramente un acquisto consigliato, altrimenti suggerisco di attendere di trovarlo usato o scontato almeno a metà prezzo. 7.5

Tumble VR

di Giuseppe Genga / Neural P 4 nov 2016
Tumble VR è non solo un ottimo puzzle game dotato di meccaniche chiare e allo stesso tempo impegnative, ma anche un eccellente titolo per PlayStation VR: la grafica nitidissima, i molti contenuti ed il prezzo ridotto lo rendono un acquisto obbligato per tutti i possessori del visore, a meno che non abbiate una qualche repulsione per i titoli più cervellotici come questo. 8.0

Titanfall 2

di Mirko Rossi / Thor P 4 nov 2016
Pur con qualche difetto, Titanfall 2 colma buona parte delle lacune presenti nel precedente capitolo e rappresenta l’evoluzione perfetta di una saga che, nel 2014, ha scosso il genere degli FPS. I ragazzi di Respawn hanno rinnovato quanto basta la collaudata modalità multigiocatore affiancandole una campagna breve ma dotata di un’intensità inaspettata, il tutto sorretto da un comparto tecnico solido come una roccia. Il risultato è un titolo dotato di grande personalità e capace di dimostrare per l’ennesima volta l’importanza dei contenuti rispetto alla grafica: tutti gli amanti degli sparatutto dovrebbero considerarlo senza particolari riserve. 9.2