Ultime recensioni

Raji: An Ancient Epic

di Diego M. Martini / pipco P 25 ott 2020
Raji: An Ancient Epic è un’opera ispirata che non ha la pretesa né di essere rivoluzionaria, né di introdurre novità nel genere a cui appartiene. Il gameplay è a tratti divertente, ma risulta meccanicamente mediocre. Ha il pregio di aprire una finestra sulla cultura indiana e lo fa disegnando bellissimi ed evocativi scenari, con il non occulto intento di farcene innamorare. 6.5

Torchlight III

di Győző Baki / Baboy P 24 ott 2020
Torchlight III è un prodotto strano, figlio di uno sviluppo travagliato da uno studio che ha poco a che vedere con i primi due episodi della saga. Sulla carta non gli manca praticamente nulla: classi variegate, tanta personalizzazione, loot a volontà, animali e diverse intriganti novità come le fortezze. Il gameplay però presenta numerose pecche e bug, con fin troppi elementi del gioco che sembrano incompleti o finiti in fretta e furia, non ultima la traduzione italiana che presenta persino spezzoni in inglese o spagnolo. Indubbiamente si tratta di un action-RPG valido, ma i fasti di Torchlight 2 sono per ora lontani. 7.4

Star Wars: Squadrons

di Mirko Rossi / Thor P 18 ott 2020
Star Wars: Squadrons è un gioco di combattimenti spaziali solido e dotato di un gameplay profondo, appagante e divertente. Il titolo sviluppato da EA Motive, pur senza brillare per la quantità di contenuti proposti o per la profondità della sceneggiatura, riesce nel difficile compito di replicare in un videogioco tutte le emozioni e la spettacolarità dei combattimenti tra caccia che hanno reso celebre la saga di Star Wars, raccogliendo nel contempo la pesante eredità dei mai dimenticati titoli di vent'anni or sono. La presenza di due modalità multigiocatore estremamente diverse, unita a un sistema di progressione ben bilanciato e alla possibilità di personalizzare in modo approfondito piloti e astronavi, sopperisce in parte alle mancanze della produzione consegnando ai giocatori un titolo che, per quanto lontano dalla perfezione, sono sicuro saprà soddisfare l’appetito di tutti gli aspiranti piloti di caccia virtuali. 8.0

RIDE 4

di Davide Mapelli / MAPO78 P 12 ott 2020
RIDE 4 continua a percorrere la strada già battuta dal precedente episodio, ottenendo ottimi risultati. Il modello di guida profondamente personalizzabile, l'ottima realizzazione tecnica, l'introduzione delle gare Endurance, del meteo dinamico, del ciclo giorno/notte, la grande longevità e la forte possibilità di personalizzazione rendono RIDE 4 un ottimo esponente della serie, se non il migliore in assoluto. Peccato per alcune mancanze dal punto di vista delle motociclette disponibili, per qualche difetto dell'editor e per quella lieve sensazione che manchi un po' un lavoro di rifinitura finale, magari anche a causa della pandemia in corso, che allontana questo gioco dall'eccellenza che si meriterebbe. 8.0

FIFA 21

di Mirko Rossi / Thor P 6 ott 2020
FIFA 21, come prevedibile, non è una rivoluzione ma la consueta evoluzione di una saga che, a partire dall’edizione 2017, continua a evolversi per soddisfare i gusti e le aspettative di quanti più giocatori possibili. Il risultato è un titolo apparentemente molto simile ai suoi predecessori ma che, in realtà, si discosta in modo sensibile dal passato sia per quanto riguarda l’offerta, ora ancora più interessante per chi vuole giocare in compagnia e per gli amanti della modalità Carriera, sia per il gameplay, reso ancora più profondo e personalizzabile con l’aggiunta di nuove meccaniche e nuove opzioni. La presentazione datata, alcuni difetti marginali e la poca attenzione rivolta al nostro campionato “sporcano” inesorabilmente l’esperienza di gioco, che nel complesso risulta comunque imprescindibile per tutti gli amanti della saga e per chi cerca un titolo calcistico capace di divertire a lungo. 8.9

Tennis World Tour 2

di Luca Di Lullo / KIDNEYONE P 27 set 2020
Tennis World Tour 2 si è rivelato essere molto diverso dal predecessore, più rifinito e completo soprattutto in termini di gameplay e modalità di gioco. Le migliorie sono davvero tante e tra queste è impossibile non citare le nuove animazioni e l’inclusione di alcune succose novità come le divisioni online e il Tie Break Tens. Alcuni aspetti sono opinabili come, ad esempio, l’introduzione delle card di potenziamento, e dal punto di vista grafico si poteva fare qualcosa di più. Sostanzialmente Tennis World Tour 2 è un nuovo inizio per la serie, abbastanza promettente da permetterci di sognare nell’avvento, nei prossimi episodi, di un vero successore di Top Spin 4. 7.5

Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning

di Davide Ambrosiani / Ambro P 27 set 2020
Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning costituisce un'offerta onesta, che apre le porte di un regno e di un gioco forse dimenticato troppo presto, ma che allo stesso tempo non figurerà come trampolino di lancio per il ritorno in grande stile di una saga morta nella culla. Chi ha già completato l'opera originale potrebbe essere spinto a tornare su Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning per un effetto nostalgia, ma non per la presenza di novità tanto considerevoli da giustificarne l'acquisto ad occhi chiusi. Chi, invece, non ha mai avuto modo di addentrarsi nei regni di Amalur potrebbe effettivamente considerare l'idea di partire per quel viaggio, purché conscio della vera età del gioco. 7.8

Bounty Battle

di Győző Baki / Baboy P 27 set 2020
Bounty Battle ci propone un platform fighter dotato con un cast impressionante di protagonisti di famosi titoli indie, ma questo non basta a salvare un prodotto decisamente insufficiente. Gameplay confusionario, animazioni legnose, numerosi problemi tecnici, importanti feature assenti e una presentazione scadente sono solo i difetti più macroscopici di un prodotto che semplicemente non funziona e che avrebbe necessitato di molti altri mesi di sviluppo e testing prima di essere commercializzato. 3.5

WWE 2K Battlegrounds

di Luca Di Lullo / KIDNEYONE P 26 set 2020
WWE 2K Battlegrounds è una piacevole variante alla più seriosa serie annuale WWE, facendo leva su una grafica ed un character design accattivanti ed un gameplay funzionale che garantisce diverse ore di divertimento. Il roster è solido, con oltre 70 wrestler di ieri e oggi, mentre il carattere arcade del titolo è in grado di avvicinare anche chi non ha mai acquistato un gioco WWE. Il vero punto negativo risiede nella ripetitività delle mosse e dei colpi ma, alla fin fine, ci si può anche abituare pur soffrendo una certa mancanza di profondità e longevità. Una nota di merito va però al prezzo budget, che fa ben digerire le poche mancanze. 8.0

Mafia: Definitive Edition

di Mirko Rossi / Thor P 24 set 2020
Mafia: Definitive Edition è un remake dai due volti. Da una parte troviamo un componente tecnica di prim’ordine e una sceneggiatura emozionante che, anche grazie alle capacità degli hardware attuali e alla volontà degli sviluppatori di non modificare le fondamenta del titolo, riescono a omaggiare nel migliore dei modi l’opera originale e a renderla ancora godibile nonostante l’età. Dall’altra troviamo invece un paio di lacune importanti e alcuni difetti che forse si sarebbero potuti evitare e che, a conti fatti, ridimensionano in modo sensibile la qualità complessiva di questa nuova edizione. La somma di questi tutti elementi non consente quindi a Mafia: Definitive Edition di risultare come un titolo imprescindibile per chiunque, ma se siete amanti della saga e/o non avete mai avuto l’opportunità di giocare una delle pietre miliari del genere, merita comunque tutta la vostra attenzione. 7.5

eFootball PES 2021 Season Update

di Győző Baki / Baboy P 23 set 2020
eFootball PES 2021 Season Update, come ampiamente annunciato dalla stessa Konami, non è un vero e proprio episodio annuale ma l'aggiornamento delle rose, delle maglie e delle licenze rispetto al 2020, con nessuna novità a livello di struttura, modalità o gameplay. Per questo il gioco è venduto a un prezzo budget, e offre un ottimo punto di partenza abbordabile da chi vuole cimentarsi con questa saga senza dover spendere il prezzo pieno. Per chi ha già giocato a PES 2020, però, questo upgrade risulta davvero superfluo, a meno che non si sia coinvolti in tornei che costringono all'aggiornamento. E nonostante il prezzo ridotto di questo episodio, una copia usata o scontata di PES 2020 si può trovare a meno oramai, abbassando un po' il valore della nuova stagione calcistica di Konami. Prendete quindi questo voto come la media di due voti davvero differenti: valutazione eccellente per i neofiti, ma un'insufficienza per chi cerca qualcosa di nuovo rispetto a PES 2020. 7.0

Minoria

di Győző Baki / Baboy P 20 set 2020
Minoria è un metroidvania stilisticamente piacevole che fa l'occhiolino a tanti classici del genere senza però arrivare alle stesse vette qualitative, di bilanciamento o di cura per i dettagli. Mondi scialbi, level design spesso confusionario, un bilanciamento incostante e poca inventiva nel gameplay rendono il titolo meritevole di attenzione forse solo per i fan più sfegatati di questo genere, che però proprio per questo avranno già visto dozzine di titoli migliori di questa idea di gioco. 6.5

Ary e il Segreto delle Stagioni

di Diego M. Martini / pipco P 13 set 2020
Ary e il Segreto delle Stagioni non mantiene le promesse che, dopo i tanti premi e riconoscimenti ricevuti in fase di sviluppo, ci saremmo aspettati. Un’occasione persa da parte di Exiin, con le attenuanti da riconoscere ad un piccolo team di persone che forse, sull’onda del successo dei primi riconoscimenti, ha accelerato troppo lo sviluppo. Detto questo, il gioco introduce nel gameplay delle interessanti meccaniche che verranno sicuramente apprezzate dagli appassionati dei titoli in stile The Legend of Zelda. 6.3

Marvel's Avengers

di Giuseppe Genga / Neural P 13 set 2020
Marvel's Avengers azzecca in pieno quella che dovrebbe essere una trama degli Avengers, con una storia interessante ed un personaggio "spalla" assolutamente adorabile e con il quale è facile empatizzare come Kamala Khan. Tecnicamente riesce a sorprendere in molti momenti ma non senza porgere il fianco a bug e problemi prestazionali, mentre il gameplay risulta molto più soddisfacente quando il titolo mette il cappello dell'action-adventure AAA single-player lineare piuttosto che quando cerca di lanciarci in scenari aperti multigiocatore. Se siete fan Marvel, l'acquisto è senza dubbio consigliato, ma una volta completata la storia principale potrebbe iniziare a stancarvi indipendentemente dal supporto post-lancio, a meno che le missioni multigiocatore non vengano rese maggiormente interessanti. 7.8

NBA 2K21

di Luca Di Lullo / KIDNEYONE P 11 set 2020
Premesso che si tratta sempre del nostro amato NBA 2K, la formula scelta da 2K per porsi sul mercato nel 2020 lascia un tantino perplessi. Pur con le attenuanti rappresentate da una stagione (la 2019-2020) ancora in corso, quello che abbiamo tra le mani è un generoso update della versione dello scorso anno. Se da un lato abbiamo una rinnovata gestione della modalità MyTEAM, una Carriera ben narrata ed un sistema di tiro che aumenta ulteriormente la componente simulativa del titolo 2K, non poter migrare i dati tra le due versioni del gioco, dover pagare l’upgrade per la versione next-gen e non avere nell’immediato rose aggiornate, potrebbe far recedere dall’acquisto gli aficionados che magari attenderanno la versione next-gen. Ciò non toglie che NBA 2K21 rappresenti quanto di meglio si possa avere in tema di simulazioni sportive ma l’acquisto, stavolta, è particolarmente consigliato solo a chi non ha in programma di acquistare le nuove console prima di fine 2021. Per chi invece ha simili progetti, il consiglio è quello di attendere e di aspettare, magari, la nostra recensione del gioco in versione next-gen. 8.0