Ultime recensioni

FlatOut 4: Total Insanity

di Győző Baki / Baboy P 24 mar 2017
FlatOut 4: Total Insanity, nel bene e nel male, è ciò che sarebbe dovuto essere FlatOut 3, ricalcando in maniera molto riuscita, ciò che ha funzionato nei primi due capitoli della saga. Distruzione a non finire, sportellate violente, una guidabilità pesante, un'attitudine rock, minigiochi pazzi e molto altro risuciranno a divertire sia i fan della saga che i nuovi arrivi. Peccato solo che questo si porti dietro anche alcuni dei punti deboli della saga ed una grafica non proprio al passo coi tempi; ma se come me avete atteso per un decennio il vero ritorno di FlatOut ne sarete ampiamente soddisfatti. Ed anche se non avete mai giocato ad un titolo della serie, potreste rimanere molto sorpresi dall'approccio "alternativo" che il titolo propone agli amanti di racing arcade. 8.0

A Pixel Story

di Győző Baki / Baboy P 23 mar 2017
Nonostante l'idea interessante che ci permette di passare attraverso stili grafici di ogni epoca videoludica fino ai giorni nostri ed alcuni elementi di gameplay interessanti come il cappello-teletrasporto, A Pixel Story è un platform game abbastanza basilare e non particolarmente coraggioso, rovinato da controlli pesanti, platforming fin troppo classico, tanto backtracking e dialoghi lunghi e noiosi. Insomma, nulla che non si sia già visto in passato. 6.5

Typoman

di Győző Baki / Baboy P 18 mar 2017
Typoman si basa su meccaniche di "word building" sicuramente originali, ed il tutto funziona bene se avete una buona dimesticheza con l'inglese. Man mano che il gioco va avanti però le lettere iniziano ad ingarbugliarsi, iniziando a proporre puzzle sempre meno intuitivi e sezioni platform che richiedono precisione con comandi non proprio comodissimi, ed il gioco inizia a diventare sempre più frustrante. Si tratta comunque di un'esperienza platform/puzzle molto originale, stilosa e creativa, che già per questo merita una chance da parte degli appassionati di questi generi. 7.3

LEGO Worlds

di Diego M. Martini / pipco P 16 mar 2017
LEGO Worlds reinterpreta lo stile sandbox mediando la libertà dei giocatori con meccanismi di progressione basati su missioni, ed il percorso per diventare Mastri Costruttori è molto lungo. Inoltre il gioco ci offre una parvenza di storia supportata dallo stile LEGO che, come sempre, è intriso di humour e di divertenti gag capaci di rendere unico questo prodotto. Insomma, con LEGO Worlds TT Games è riuscita a creare un’esperienza unica, molto diversa dagli altri titoli LEGO e capace di dare ai giocatori quel qualcosa che mancava: il piacere della libertà. Se l'idea di dare sfogo alla vostra creatività vi solletica, è sicuramente un titolo consigliato! 7.7

Styx: Shards of Darkness

di Andrea Giuliani / Linker360 P 15 mar 2017
Styx: Shards of Darkness si presenta come un sequel che non osa più di tanto ma si limita a prendere quanto di buono aveva fatto il predecessore e ampliarlo ancora, ma insieme ai pregi si è portato dietro anche alcuni difetti piuttosto pesanti come quelli legati all’intelligenza artificiale. Il gioco resta comunque un ottimo stealth game puro e duro come pochi altri sul mercato, inoltre il carisma di Styx è coinvolgente, così come la trama oscura e intricata che lo vede protagonista. Se siete appassionati del genere dovreste quindi dargli un’occasione, ma se avete poca pazienza o cercate qualcosa di più immediato o ricco di azione fareste meglio a rivolgere le vostre attenzioni altrove. 7.8

Ghost Recon Wildlands

di Mirko Rossi / Thor P 12 mar 2017
Ghost Recon Wildlands mantiene quasi tutte le promesse fatte nel tempo presentandosi ai giocatori come uno dei titoli open world più vasti mai sviluppati, nel quale i giocatori possono affrontare con estrema libertà il conflitto con il cartello Santa Blanca. Non è perfetto, ma un comparto tecnico di prim’ordine ed una modalità cooperativa estremamente coinvolgente lo rendono un acquisto praticamente obbligato per tutti coloro che amano gli shooter ed il gioco in compagnia. Purtroppo se giocato in singolo, pur beneficiando di una trama di ottima fattura non riesce a stupire a causa di meccaniche ed I.A. realizzate in maniera superficiale, e questo rende il titolo poco indicato per coloro che puntano soprattutto ad un’esperienza in solitaria. 8.2

Verdun

di Győző Baki / Baboy P 12 mar 2017
Volevo tanto che Verdun fosse un bel gioco, e sicuramente i ragazzi di M2H hanno fatto molto per offrire un'esperienza realistica e coinvolgente, ma così non ci siamo proprio. La grafica è anni luce indietro rispetto dalla versione PC con tanto di cali di frame-rate, la presentazione è scadente, la hit detection è veramente indecente ed il feeling generale del gameplay è davvero da titolo budget, senza contare la scarsa popolazione online. Forse un giorno migliorerà e si avvicinerà alla controparte PC, ma per ora si tratta davvero di una delusione enorme. Questa versione di Verdun, a oggi, non è consigliabile a nessuno. 4.5

2Dark

di Győző Baki / Baboy P 10 mar 2017
2Dark è un successo a metà. Da una parte il gioco riesce a creare notevoli atmosfere di tensione grazie ad un ottimo uso delle ombre e dei suoni; e le idee di gioco sono ottime, con un uso creativo dei vari oggetti reperibili nell'ambiente. La componente di scorta dei bambini salvati, però, risulta piuttosto snervante e frustrante. Insomma, il gioco funziona abbastanza bene come survival horror, meno quando diventa una lunga "escort mission" alla Silent Hill 4. Chi è alla ricerca di un horror stealth molto originale potrebbe comunque trovare pane per i suoi denti. 7.4

Horizon: Zero Dawn

di Carlo Burigana / Carlito P 8 mar 2017
Horizon: Zero Dawn è un titolo open world con dinamiche da gioco di ruolo bello da vedere, divertente e soprattutto longevo da giocare. Tecnicamente eccellente tanto dal punto di vista artistico che grafico e con una caratterizzazione ineccepibile di ambienti, personaggi e macchine, è un titolo che non potrà lasciarvi indifferenti impegnandovi inoltre in scontri che richiedono strategia e tempismo. Restano tuttavia dei dubbi su difetti grossolani come sporadici glitch, la deludente IA degli avversari umani e l'inspiegabile staticità dei modelli poligonali durante le scene d'intermezzo, ma si tratta di difetti che inficiano a malapena la bontà oggettiva di un'opera di tali dimensioni. Probabilmente Horizon: Zero Dawn non innoverà nulla sul fronte dei titoli di genere, ma risulta un grandissimo gioco sotto molti aspetti e se si è possessori di una PlayStation 4 l'acquisto è praticamente obbligato. 9.0

Sublevel Zero Redux

di Győző Baki / Baboy P 4 mar 2017
Per chi come me ha passato innumerevoli ore a svolazzare attraverso i corridoi claustrofobici a gravità zero di Descent, Sublevel Zero Redux è un fantastico tuffo nel passato ed l'inclusione di elementi roguelike alza molto la difficoltà grazie al permadeath e ai livelli procedurali. Sublevel Zero Redux riesce a toccare tantissime note giuste, risultando divertente, appassionante, e difficile il giusto, ma pecca in modalità di gioco alternative, e nel fatto che i combattimenti bene o male si svolgono sempre allo stesso modo, scoprendo così il fianco ad una forte componente di ripetitività. Insomma, non sarà il gioco più vario del mondo, ma per chi è alla ricerca di un valido sparatutto a 360 gradi troverà in Sublevel Zero Redux un gioco parecchio valido e divertente. 7.8

iO

di Győző Baki / Baboy P 3 mar 2017
iO è un platform game minimalista piuttosto riuscito nel suo intento, cioè quello di offrire una gran quantità di livelli tosti e creativi per far brillare l'originale meccanica di gioco, e si lascia giocare con piacere anche grazie al look minimalista azzeccato e alle colonne sonore curate. Non sarà un'esperienza troppo varia o incredibilmente memorabile, e il trial & error farà senza dubbio passare momenti frustranti a chi deciderà di provare il titolo di Gamious, ma se siete in astinenza dai platform game bidimensionali minimalisti e siete alla ricerca di un'esperienza di gioco originale, iO farà quasi sicuramente al caso vostro. 7.7

How to Survive 2

di Győző Baki / Baboy P 25 feb 2017
How to Survive 2 è un'ottima evoluzione del primo capitolo che ci offre una componente action-RPG ancora più massiccia e profonda a discapito dell'elemento survival: una scelta azzeccata, anche se la parte di sopravvivenza si riduce ad un tedioso intralcio alle componenti di combattimento ed esplorazione, che sono invece di buonissimo livello. Tanti contenuti, tanta personalizzazione, un sistema di crafting, basi personalizzabili ed il tutto giocabile in locale o online fino a 4 giocatori: il nuovo capitolo della saga di 505 Games tocca molte note giuste e saprà sicuramente soddisfare gli amanti del genere. 7.8

forma.8

di Giuseppe Genga / Neural P 24 feb 2017
forma.8 arricchisce il panorama dei titoli metroidvania con un'esperienza diversa dal solito ma assolutamente affascinante, grazie ad un comparto artistico di primissimo livello e meccaniche di gameplay intelligenti e gratificanti. Un gioco che riesce ad essere tanto impegnativo quanto rilassante, portandoci a fare la conoscenza di un mondo ed un protagonista che ci dispiacerà dover lasciare. I piccoli scivoloni di design menzionati poc'anzi non cambiano le cose: il titolo di MixedBag Games è un gioco assolutamente da avere se amate il genere metroidvania o i bei giochi in generale. 8.8

Sniper Elite 4

di Mirko Rossi / Thor P 21 feb 2017
Sniper Elite 4 rappresenta la giusta evoluzione di una serie che, di capitolo in capitolo, sta letteralmente “sbocciando” ritagliandosi di diritto un posto nel cuore degli appassionati di titoli stealth. Non è perfetto, ma grazie ad un gameplay coinvolgente e ad un level design di ottima qualità riesce a sopperire senza troppe difficoltà ad alcune lacune tecniche. La presenza di una modalità cooperativa solida e di alcune interessanti tipologie di sfide multigiocatore completa l’offerta di un titolo in terza persona che gli amanti dei giochi di guerra a sfondo tattico non dovrebbero assolutamente lasciarsi sfuggire. 8.0

For Honor

di Győző Baki / Baboy P 20 feb 2017
Puntare su un gioco come For Honor è sempre un rischio per un produttore come Ubisoft, ma i fatti gli stanno dando ragione: il gioco è riuscito a proporci un sistema di combattimento incredibilmente affascinante, tattico e profondo, con una grande personalizzabilità dei combattenti e modalità per tutti i gusti. Non guasta poi il fatto che il gioco sia uno spettacolo per gli occhi, anche se purtroppo la campagna non risulta particolarmente memorabile. Il gioco inciampa però su problemi di netcode piuttosto gravi e vistosi, rendendo praticamente impossibile iniziare una partita in otto senza che uno o più giocatori vengano disconnessi. In ogni caso non ho dubbi sul fatto che Ubisoft garantirà un ottimo supporto nel tempo, i problemi tenderanno a sparire e nuovi contenuti arriveranno col tempo, facendo rimanere il gioco nelle vostre console per mesi se non anni. Se le competizioni online sono il vostro pane e siete affascinati dai combattimenti all'arma bianca, questo è il gioco da avere. 8.3