MondoPlay">

Life is
Play!

MondoPlay

home
Beyond Blue

Recensione - Beyond BluePS4 PSNGame

Dopo averci portato nel mondo degli inuit con il toccante Never Alone, E-Line media ci offre ora un tuffo nelle profondità oceaniche con Beyond Blue, in un'esperienza a metà tra l'avventura ed il documentario ecologista. Scopriamolo insieme!

Il Gioco

Pacifico occidentale, le profondità sovrastanti un grande atollo sommerso: un sottomarino monoposto della OceanX (ente realmente esistente, dedito alla riscoperta ed alla divulgazione di informazioni sulle profondità oceaniche) si reca sul posto con la missione di seguire la vita di una famiglia di capodogli: una delle femmine sta per partorire, e la scienziata a bordo dello scafo, Mirai, è intenzionata a seguire l'evoluzione del parto e le prime ore del nascituro, il tutto in diretta streaming per i follower del progetto. Nel frattempo, quale migliore occasione che monitorare lo stato di tutta l'altra fauna marina del settore? Durante le sue esplorazioni, Mirai nota però delle strane anomalie sulle quali decide di indagare più a fondo, fino alla scoperta di uno scioccante segreto.

img
Questo è l'incipit di Beyond Blue, avventura che si pone a metà tra il gioco ed il documentario. Le meccaniche sono infatti molto basilari e ricordano quelle dei (o dovremmo dire swimming?) simulator: nei panni di Mirai esploriamo le profondità oceaniche mentre il team presente alla nave di supporto ci indica di volta in volta i nostri obiettivi, scansionando pesci, mammiferi e tartarughe marine raccogliendo informazioni sulla loro vita, e dipanando un po' alla volta il mistero di cui sopra. Tutto questo non a bordo del sottomarino ma nuotando in un avveniristica tuta dotata di visore a Realtà Aumentata e con la possibilità di pilotare un piccolo drone-manta per le scansioni più approfondite; man mano che esploriamo il fondale e scansioniamo i nostri obiettivi, apprendiamo nuove informazioni sulla fauna marina e sui comportamenti di delfini, orche, balene e capodogli: questo è l'affascinante lato documentaristico del gioco, ma non solo. Ma mano che procediamo nella storia si sbloccano anche dei veri e propri filmati documentaristici dal vivo, sottotitolati in italiano, tramite i quali facciamo la conoscenza di importanti scienziati ed esploratori marittimi e del programma OceanX.

MP Video - Beyond Blue

La storia del gioco è divisa in diverse "giornate": una volta che abbiamo completato 3-4 obiettivi, Mirai fa ritorno al suo sottomarino nel quale possiamo dialogare (sempre con sottotitoli in italiano) con i suoi due collaboratori e scoprire anche parte della sua vita personale/affettiva, che non vi anticipo. Tramite questi dialoghi capiamo di più del mistero sul quale indagheremo sempre più a fondo (nel vero e proprio senso della parola, visto che finiremo nelle profondità prive di luce di quella porzione d'oceano) e conosceremo il lato più umano della protagonista. Una volta terminati i dialoghi, siamo pronti per reimmergerci ed iniziare una nuova "giornata", ambientata in una diversa area. Ognuna di queste aree marine è liberamente esplorabile anche con l'ausilio di una mappa, ma i nostri obiettivi sono sempre ben demarcati dopo averli identificati tramite un mini-gioco che prevede l'utilizzo di specifiche "boe intelligenti". Alla fine dell'avventura saranno passate circa 3 ore di gioco e tutte le aree diventeranno ri-visitabili liberamente per completare eventuali obiettivi rimasti.

img

Amore

Un oceano mai così realistico

- Il primo impatto con Beyond Blue è di puro stupore: tutta la vita sottomarna è riprodotta con dovizia di particolari, e soprattutto le diverse creature con le quali ci troviamo ad interagire hanno aspetto ed animazioni estremamente realistici. Sembra di essere proprio lì, accanto ad un delfino o una balena, mentre emettono i loro particolarissimi suoni. Impressionante!

Storia ecologica

- Anche se non è troppo avvincente, ho apprezzato la storia che fa da sfondo al gioco perché vuole trasmettere un messaggio ecologico, cercando di sensibilizzare i giocatori su argomenti spesso ignorati. L'equilibrio della vita nell'oceano è importantissimo per la vita sulla terraferma, e Beyond Blue cerca di spiegarcelo e raccontarcelo in maniera ludica. Un obiettivo lodevole.

Conoscere la fauna marina

- La parte più documentaristica del gioco, con le spiegazioni sul comportamento di pesci e mammiferi marini e i vari filmati a corredo, è estremamente interessante. Ad esempio, oltre a nuotarci vicino, apprendiamo la natura e lo scopo delle spettacolari "palle di pesci" che centinaia di pescetti possono formare per tentare di sfuggire ai grandi predatori. Affascinante!

Odio

Ripetitivo e poco intrigante

- Beyond Blue è corto, dura appena tre ore, ma in realtà se fosse stato più lungo sarebbe risultato eccessivamente noioso. Questo perché il gameplay loop del gioco è sempre lo stesso: trova l'obiettivo, raggiungilo, scansionalo, raggiungi il successivo e così via. Le informazioni che apprendiamo ad ogni scansione sono interessanti e nuotare accanto a creature così belle è fantastico, ma alla fine stanca. Anche la storia, per quanto misteriosa, non è troppo intrigante e non riesce a tenerci col fiato sospeso. Si poteva sicuramente fare di più sul fronte della varietà del gameplay e della narrazione.

Tiriamo le somme

Il valore ludico di Beyond Blue non è altissimo: il gameplay è piuttosto ripetitivo e la storia, che avrebbe dovuto bilanciare questo aspetto, non è troppo avvincente. Ma tutto questo viene controbilanciato dall'aspetto documentaristico del gioco, con una riproduzione fedele ed estremamente affascinante della fauna marina, corredata da interessantissime spiegazioni e video dal vivo. Se vi fermate estasiati ogni volta che lo zapping in TV vi presenta un documentario sottomarino, questo è il gioco per voi.
7.8

c Commenti


L'autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, inizia nel 2002 un'avventura da insider nel mondo dei videogiochi partendo con la concorrenza ma maturando sempre più interesse per il mondo Playstation. Nel 2013 decide finalmente di aprire MondoPlay, con l'obiettivo di farlo diventare il sito di riferimento per tutti gli amanti italiani della console Sony.

c

Commenti

i Le recensioni di MP esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
Importante: leggere il regolamento dei commenti prima di partecipare alle discussioni. Aggiungere un commento equivale ad un'implicita accettazione del regolamento.
commenti by Disqus