MondoPlay">

Life is
Play!

MondoPlay

home
Fury Unleashed

Recensione - Fury UnleashedPS4 PSNGame

I polacchi Awesome Games Studio provano a proporci un run 'n' gun alla Metal Slug con una formula roguelike ed una presentazione da fumetto americano. Scopriamo insieme le qualità di Fury Unleashed.

Il Gioco

John Kowalsky è l'autore (fittizio) di Fury Unleashed, uno dei fumetti più famosi ed apprezzati al mondo. L'eroe del fumetto ha combattuto i nemici più temibili, sconfitto minacce indicibili ed esplorato luoghi misteriosi di ogni genere. Come ogni autore ben sa, però, continuare ad avere idee originali e creative non è semplice. Lo troviamo quindi nel momento più difficile della sua carriera: nel bel mezzo di un blocco dello scrittore. Le aspettative di publisher e fan sono alle stelle, ma non sa come continuare questa longeva avventura. Tocca a noi quindi risolvere la situazione vestendo i panni del protagonista all'interno del fumetto, la cui storia inizia finalmente a sbloccarsi grazie alla presenza di un misterioso personaggio scarabocchiato ed eventi imprevisti.

img
Idea molto simpatica per una trama comunque semplice pensata principalmente per offrire un pretesto al gameplay del titolo. All'inizio del gioco possiamo personalizzare sesso e look del nostro eroe, per poi buttarci in dungeon generati casualmente pieni di mostri da sconfiggere per poi trovare l'uscita e andare in una nuova area generata casualmente con difficoltà sempre più alta. Il gameplay si rifà senza nascondersi ai classici shooter a scorrimento laterale come Contra e Metal Slug: grafica colorata, movimenti veloci, grandi salti ma anche un ampio arsenale di armi da fuoco, granate e colpi corpo a corpo con cui destreggiarsi in livelli platform bidimensionali contro nemici di ogni genere, da demoni ad animali selvaggi. Troviamo inoltre il dinamismo e le acrobazie dei classici platformer, con la presenza di doppi salti e schivate a rendere le battaglie ancora più movimentate ed adrenaliniche.

MP Video - Fury Unleashed

Un gameplay che fin da subito risulta familiare, ma con diverse peculiarità che rendono Fury Unleashed più di un semplice plagio. Soprattutto perché la struttura di gioco non prevede livelli lineari disegnati a mano ma dungeon generati casualmente fatti stanze collegate tra di loro come avviene ad esempio in Rogue Legacy, altro gioco a cui gli sviluppatori si ispirano molto apertamente. Ogni area è strutturata come la pagina di un fumetto, con le stanze che ne formano le varie vignette; una volta arrivati alla stanza in basso a destra si passa alla pagina successiva. Non è dunque necessario eliminare ogni nemico, ma esplorare le varie aree e combattere più nemici possibile ha un vantaggio non indifferente: un potenziamento costante.

In giro per i dungeon è infatti possibile trovare un gran numero di equipaggiamenti utili: armature più resistenti o con effetti particolari, armi da fuoco di ogni genere, poteri aggiuntivi. Uccidendo nemici e scovando tesori si guadagnano anche soldi, spendibili poi in shop appositi anch'essi da scovare in giro dove poter anche comprare questi oggetti specifici. Più ci si addentra a fondo della storia e più si ha la possibilità di ottenere oggetti più rari. Nonostante l'esplorazione, la velocità di gioco è piuttosto alta perché concatenare combo di uccisioni permette di avere più XP e soldi da spendere successivamente.

img
Ad un certo punto della storia è probabile però che siate troppo deboli per i nemici incontrati: qui entra in gioco la componente roguelike del titolo, perché ogni morte riporta il protagonista alla "prima pagina" del fumetto, perdendo gli equipaggiamenti raccolti ma mantenendo il livello raggiunto tramita la raccolta di punti XP: questo ci fa guadagnare potenziamenti permanenti come salute massima incrementata, l'aumento del tempo massimo di durata di una combo e così via. Come avviene in Diablo 3 si acquisiscono bonus di velocità e maggiori danni con combo più alte, quindi il gioco stesso diventa più facile e scorrevole se si gioca bene.

Vista la difficoltà piuttosto alta, i livelli del gioco vengono inevitabilmente affrontati più volte anche se la generazione procedurale fa in modo che non incontriamo ma una configurazione uguale alla precedente. C'è comunque una modalità Facile per chi vuole solo godersi i mondi colorati e fumettistici del titolo; un ottimo modo anche per godersi l'eccellente ed adrenalinica colonna sonora. Peraltro l'intera campagna del gioco è affrontabile anche in cooperativa locale a due giocatori, rendendo le frenetiche battaglie ancora più spassose. Sfortunatamente una mancanza di rilievo è la localizzazione italiana, quindi i non anglofoni non potranno godersi la storia del gioco.

img

Amore

Sono dentro a un fumetto!

- Tanti videogiochi hanno messo i giocatori nei panni del protagonista di un fumetto. Pochi di questi però hanno reso l'esperienza "comic" così bene. All'inizio della partita si passa da un albo all'altro di un fumetto per accedere ai vari livelli o alla personalizzazione del personaggio. Le aree di gioco generate casualmente seguono la struttura delle vignette rettangolari di una pagina dell'albo scelto. Anche i dialoghi seguono lo stile di questa forma di intrattenimento, e nel corso dell'avventura si incontrano anche un misterioso personaggio scarabocchiato e dei mondi che ancora non sono stati colorati dal fumettista. La storia stessa è autoreferenziale e rompe costantemente la quarta parete, con il protagonista consapevole di essere l'eroe di un famoso fumetto. Una lettera d'amore per i comics!

Un roguelike curato e chiaro

- Tanti roguelike si perdono in statistiche infinite, meccaniche avanzate e strategie che solo dopo tante ore è possibile comprendere. Non è assolutamente il caso di Fury Unleashed: un gameplay immediato, curato e divertente sulla falsariga di titoli come Metal Slug permette al giocatore di partire fin da subito sentendosi a casa propria, tra salti, spari, granate e azione costante. La personalizzazione e lo sviluppo del protagonista è chiaro e anch'esso immediato, le mappe molto leggibili, e in generale non abbiamo incontrato bug particolari. E' sempre piacevole quando un gioco risulta divertente dal primo secondo.

Anche in compagnia

- Visto il gameplay divertente del titolo e il livello di adrenalina offerto dalle battaglie, fa molto piacere che tutto ciò sia affrontabile anche in due giocatori. Per il momento questa opzione si limita solamente al gioco in locale, scordatevi dunque aiuti dai vostri amici online, ma poter dividere meglio i nemici e coprirsi a vicenda è davvero spassoso, aumentando ancor di più il caos delle sparatorie.

Odio

Alcuni elementi poco visibili

- Un titolo d'azione piuttosto difficile dove ogni morte rimanda all'inizio del gioco (seppur con la possibilità di potenziarsi, rendendo le partite successive più facili) funziona al meglio solo se ogni pericolo e morte è leale ed evitabile, ed in Fury Unleashed ho ricevuto colpi da nemici che si confondevano negli sfondi colorati dei livelli, rendendoli un po' troppo difficili da notare nel caos. Anche alcuni degli elementi da raccogliere nell'ambiente godono di scarsa visibilità, e non saltano certo all'occhio come le grosse monete dorate di Super Mario o i coloratissimi oggetti dei classici Doom.

Non particolarmente originale

- Tolta l'ottima presentazione fumettistica del titolo, resta un gioco sicuramente curato e divertente ma allo stesso tempo non particolarmente originale. Le sezioni platform sono davvero prevedibili e semplici, i nemici sembrano tutti far parte delle solite tipologie che si incontrano sempre in giochi di questo tipo, la buona selezione delle armi in realtà nasconde poca varietà effettiva nel gameplay. Insomma, nulla che non abbiate già visto numerose volte se siete fan del genere.

Tiriamo le somme

Fury Unleashed è uno sparatutto a scorrimento divertente, stilisticamente accattivante e sufficientemente vario e profondo per garantire numerose ore di violento divertimento. Il gameplay non è particolarmente originale, ma i livelli di gioco che si estendono all'interno delle pagine di un fumetto offrono una sfida intrigante, anche se qualche elemento di gioco sarebbe potuto essere più chiaro e leggibile. Un acquisto consigliato per chi è cresciuto a pane e Metal Slug ma che ne vorrebbe una variante più diversificata e moderna.
7.7

c Commenti


L'autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, le esclusive console lo avvicinano verso nuove mete. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

c

Commenti

i Le recensioni di MP esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
Importante: leggere il regolamento dei commenti prima di partecipare alle discussioni. Aggiungere un commento equivale ad un'implicita accettazione del regolamento.
commenti by Disqus