L'autore

Da sempre grande amante di tutti gli sport, ha trasferito questa passione nel mondo dei videogiochi non disdegnando però anche gli altri generi. Ama il nostro calcio quanto sport come il football e l'hockey, ma è sempre pronto a blastare qualche alieno quando ce n'è il bisogno!

  • Articoli (35)

RECENSIONE - Madden NFL 19

P 9 ago 2018
Madden NFL 19 ci consegna un prodotto nuovo e fresco sotto diversi punti di vista. La grafica, il gameplay, l’atmosfera, le modalità di gioco sono tutte al top della forma; mai come quest’anno il mondo NFL è stato ricreato nei minimi particolari, e la gestione del draft - con la possibilità di una estrema personalizzazione - ne è un esempio eclatante. EA non ha sbagliato praticamente nulla ad eccezione della modalità Longshot, che non lascia un grande segno a causa della sua ripetitività. In definitiva si tratta di un prodotto consigliato anche per chi non ha mai visto una partita di Football NFL, figuriamoci per gli appassionati. 9.0

RECENSIONE - Le Tour de France 2018

P 8 lug 2018
Premesso che non si tratta di un titolo adatto a tutti, Le Tour de France 2018 si lascia piacevolmente giocare ammesso che vi attirino le dinamiche più simili ad un RPG che ad un titolo sportivo. La gestione di ciclisti e squadre è ben realizzata e la componente tattica fedelmente riprodotta. Ciò che fa storcere il naso, invece, è una realizzazione tecnica ancora approssimativa. Se, però, siete amanti del ciclismo e riuscite a passare sopra alcune evidenti imperfezioni, il titolo di Cyanide potrà garantirvi delle piacevoli sorprese. 7.0

RECENSIONE - MXGP PRO

P 1 lug 2018
Il punto di forza di MXGP PRO è indubbiamente il gameplay, con una serie di novità che lo rendono appetibile a tutte le tipologie di gamers. Il gioco appare solido e l’esperienza globale è appagante. Quello che si nota è una certa mancanza di attenzione per i dettagli, soprattutto nella gestione degli impatti tra piloti e con l'ambiente di gioco, inoltre si sente la mancanza di quel tocco finale in grado di impreziosire definitivamente il titolo Milestone; gli appassionati di motocross troveranno comunque pane per i loro denti, i casual gamers probabilmente avrebbero voluto qualcosa in più per avvicinarsi ad un titolo del genere. 7.5

RECENSIONE - Tennis World Tour

P 17 giu 2018
In Tennis World Tour ci speravamo davvero tanto, ma purtroppo presenta troppe mancanze e imprecisioni per poterla considerare una simulazione all'altezza delle aspettative. Il difetto principale è quello di sentirsi molto poco protagonisti dell’azione di gioco: i colpi sembrano troppo automatici e la sensazione di realismo è estremamente scarsa. Si tratta effettivamente di un gioco incompleto (inammissibile la mancanza della modalità online e del doppio), e venderlo a prezzo è un vero autogoal. Un titolo che purtroppo non raggiunge la sufficienza e che, al netto di futuri aggiornamenti, non risulta per ora neanche all'altezza del seppur appena sufficiente concorrente diretto AO International Tennis. Speriamo in futuri ed importanti aggiornamenti, purché gratuiti. 5.5

RECENSIONE - AO International Tennis

P 22 mag 2018
AO International Tennis è una buona esperienza di tennis, diversa dai capostipiti del genere ma non per questo meno degna di attenzioni. L’ottimo controllo della palla dà vita ad un sistema di gioco che ricompensa il rischio e ne esalta la spettacolarità, ma non si avvale fino in fondo della tecnologia offerta dalle piattaforme moderne: il risultato è una grafica antiquata e priva di brio, che sfigura se messa al confronto con titoli del passato. Potrebbe essere considerato un buon punto di partenza per eventuali edizioni future, a patto però di curare maggiormente sia l’aspetto grafico, sia i difetti di gameplay. Ed, altrettanto importante, bisogna arricchire il roster dei tennisti. 6.5

RECENSIONE - Super Mega Baseball 2

P 10 mag 2018
Super Mega Baseball 2 è una vera simulazione in un abito da gioco arcade. L’accurata fisica di gioco ed il realismo delle meccaniche lo rendono davvero unico nel suo genere ed in grado di appagare qualsiasi tipologia di giocatore, grazie anche ad un'implementazione molto flessibile dei settaggi della difficoltà. La mancanza della licenza MLB non si fa sentire più di tanto anche perché, per i puristi, la possibilità di personalizzare squadre e giocatori è assolutamente completa. 8.0

RECENSIONE - Pure Farming 2018

P 29 mar 2018
Pure Farming 2018 rappresenta indubbiamente un buon punto di partenza per uno studio quale Ice Flames, alle prese con il primo titolo pubblicato, proponendosi come un ulteriore mattoncino nel panorama dei simulatori di vita agricola. Il suo punto di forza risiede, probabilmente, in una maggiore immediatezza rispetto al capostipite del genere ma, come per il suo punto di riferimento, manca di quegli strumenti in grado di snellire ancora di più certe meccaniche svincolandole da un tratto eccessivamente simulativo che comporta quel frustrante senso di pesantezza e lentezza. Ottima la caratterizzazione delle quattro location, meno buona la realizzazione tecnica che lascia trasparire un certo grado di approssimazione in diversi momenti di gioco. 6.5

RECENSIONE - EA Sports UFC 3

P 18 feb 2018
EA Sports UFC 3 rappresenta indubbiamente il miglior capitolo della serie EA, e sarà difficilmente migliorabile in futuro in quanto visto che ormai è diventato un simulatore MMA davvero completo. Potrebbe spaventare inizialmente i neofiti in quanto ci vuole un pochino di tempo per padroneggiarlo appieno, ma se ci si allena duramente e si sfruttano adeguatamente i tutorial, il gioco vi riserverà grandi emozioni. Le tante modalità presenti vi consentono di avere tra le mani un gioco dalla longevità quasi infinita, e non vi pentirete dell’acquisto. 9.0

RECENSIONE - Railway Empire

P 2 feb 2018
Railway Empire doveva colmare un vuoto per tutti gli appassionati delle simulazioni ferroviarie, orfani di questo genere dai tempi di Railroad Tycoon 3. Possiamo affermare che l’impresa, nonostante minime imperfezioni, sia riuscita alla grande: gli evidenti miglioramenti in termini di grafica ed un gameplay profondo, ma allo stesso tempo intuitivo, rendono l’esperienza di gioco affascinante e mai frustrante. La curva d’apprendimento non è particolarmente ripida ed anche i neofiti possono approcciarsi al gioco senza alcun timore. Se amate i titoli gestionali e simulativi, Railway Empire è senza ombra di dubbio tra i migliori esponenti del genere ad oggi presenti sul mercato. 9.0

RECENSIONE - Street Fighter V: Arcade Edition

P 24 gen 2018
Con Street Fighter V: Arcade Edition si raggiunge la fine di un percorso durato quasi due anni ed ora abbiamo finalmente a disposizione ciò che volevamo sin dall'inizio, ossia un picchiaduro completo e degno dei suoi predecessori, probabilmente il migliore 2D attualmente sul mercato. Rispetto alla concorrenza, in particolare Tekken e King of Fighters, lascia qualcosa sul piano delle meccaniche di gioco, ma sovrasta tutti dal punto di vista dei giocatori e della popolarità. Vista la profondità ed una non eccessiva freneticità, Street Fighter V: Arcade Edition è vivamente consigliato sia ai malati del genere, sia a chi vuole approcciare per la prima volta questo tipo di giochi. 9.0

RECENSIONE - theHunter: Call of the Wild

P 14 gen 2018
Al netto dei limiti impliciti in questa tipologia di gioco, theHunter: Call of the Wild rappresenta un valido e divertente simulatore di caccia. La presenza della dovuta dose di realismo, resa evidente dal ritmo di gioco non certo frenetico, l’aggiunta di alcuni elementi tipici degli RPG e la presenza di un set di missioni che esulano dal semplice abbattimento di una specifica preda, riesce a conferire al gioco di Avalanche Studios uno spessore in grado accontentare appieno gli amanti del genere. Inoltre, un gameplay solido e completo ed un comparto tecnico di primo livello ci aiutano a consigliare l’acquisto anche ai neofiti, pur in presenza di alcuni difetti sicuramente di secondo piano. 8.0

RECENSIONE - Farming Simulator 17: Platinum Edition

P 8 dic 2017
Farming Simulator 17: Platinum Edition si conferma come il re indiscusso delle simulazioni agricole, con una serie di interessanti novità in un contesto di gioco ormai ben rodato e con la piacevole aggiunta delle mod, in grado di aumentare a dismisura la longevità di gioco. Gli unici elementi in grado di frenare l’acquisto da parte dei potenziali nuovi adepti sono costituiti dal ritmo di gioco, sempre piuttosto lento, e da un’interfaccia che, nei primi momenti di gioco, potrebbe risultare un po' macchinosa. 8.5

RECENSIONE - The Sims 4

P 22 nov 2017
The Sims 4 rappresenta il gradito ritorno di una serie da troppo tempo assente dalle nostre console ed un ottimo punto di partenza per i neofiti del franchise. Un'ottima simulazione dei nostri esseri virtuali e le tantissime creazioni che possono crearsi si contrappongono però ad un’interfaccia legnosa e ad una certa mancanza di carisma, anche se il tutto è ben compensato da una realizzazione tecnica molto valida ed una fluidità delle animazioni da primo della classe. Sicuramente da provare se amate o siete incuriositi da questo genere così raro su console. 7.5

RECENSIONE - Need for Speed: Payback

P 14 nov 2017
Need for Speed: Payback è sicuramente un solido episodio per la saga di NFS, con un'ambientazione open-world molto varia ed interessante soprattutto nelle aree extraurbane. E’ un titolo davvero variegato in termini di attività e di gare, e la trama, pur non essendo particolarmente originale, coinvolge l’utente e lo cala nei panni del protagonista in maniera quasi impeccabile, con una campagna in single-player davvero ben costruita. Il sistema delle speed card funziona bene e l’evoluzione del personaggio è ben costruita. Il modello di guida, assolutamente arcade, fa la sua figura ed appare solido. Il difetto fondamentale del titolo risiede però in una realizzazione tecnica apparentemente approssimativa in alcuni punti, ma qui si confida nelle solite patch correttive. 7.5

RECENSIONE - Rugby 18

P 11 nov 2017
Rugby 18 non è un titolo da gettare alle ortiche; ha dalla sue alcuni elementi estremamente positivi quali un database di tornei e campionati abbastanza completo ad eccezione del Sei Nazioni, alcune dinamiche di gameplay (quali quelle relative alla gestione dei passaggi e delle mischie) ben riuscite ed un’impostazione generale sostanzialmente corretta. Allo stesso tempo, però, pecca in alcune componenti essenziali quali la gestione delle situazioni di gioco più complesse (il rucking, ad esempio) e, soprattutto, nella rappresentazione degli elementi di contorno davvero troppo minimali. L’augurio è che Rugby 18 possa rappresentare il trampolino di lancio per le edizioni successive, in quanto si sente davvero la mancanza di un titolo dedicato alla palla ovale in grado di reggere il confronto, tenendo conto delle diversità in termini di gameplay, con mostri sacri dei titoli sportivi. 6.5