Recensione

RECENSIONE - Resident Evil 7 biohazard

di Giuseppe Genga / Neural P 23 gen 2017
Con Resident Evil 7 biohazard Capcom ha fatto una grande scommessa: un gioco completamente focalizzato sull'esperienza in singolo, senza modalità secondarie e con un cambio radicale di gameplay rispetto ai precedenti episodi, passando alla visuale in prima persona e riesumando e rielaborando meccaniche tipiche dei primissimi episodi della serie. Tante cose sarebbero potute andare male, ma la scommessa risulta invece vinta alla grande: quello che otteniamo è un titolo avvincente, ricco di tensione e spaventoso, che vi terrà sulle spine dall'inizio alla fine coinvolgendovi con una trama man mano sempre più intrigante (e che, anche una volta terminata, non mancherà di far discutere i fan che avanzeranno le proprie teorie sull'accaduto). Un grande nuovo inizio per la serie, che saprà convincere sia i fan di vecchia data che i nuovi arrivati, e la conferma di come, in un mercato sempre più dominato dai titoli multigiocatore, possa esserci ancora spazio per le grandi produzioni single player. In poche parole, un successo. 9.2 >

Articoli recenti

ANTEPRIMA - Resident Evil 7 Biohazard - anteprima hands-on

di Diego M. Martini / pipco P 15 dic 2016
Dopo averci ingolositi con la demo Beginning Hour, Capcom e Digital Bros ci hanno invitati presso i loro uffici milanesi per una lunga sessione di prova di Resident Evil 7 biohazard, permettendoci di testare a fondo il terzo capitolo della storia. A un mese dall’uscita ufficiale possiamo così anticiparvi le nostre impressioni sull'episodio che mira a rivoluzionare la serie con con una visuale in prima persona e non solo: eccovi cosa abbiamo scoperto. >

News recenti

Tutte le news su Resident Evil 7 biohazard