L'autore

I videogame lo intrigano fin da piccolo nonostante il disappunto della nazi-mamma, che alla fine è costretta a cedere e sopporta anche la sua mania per i Comics, i Manga e il collezionismo di Limited Edition. Spera di farsi strada nel mondo del giornalismo videoludico muovendo i primi passi nel dicembre 2011, inoltre studia psicologia per cercare di capire il comportamento dei fanboy.

  • Articoli (80)
  • News (701)

RECENSIONE - Super Cane Magic Zero

P 1 giu 2019
Super Cane Magic Zero è un titolo che si è fatto attendere più del previsto, ma l’attesa è stata ben ripagata. Il gioco riesce a fondere l’universo folle e nonsense di Sio sia a livello di umorismo che ri resa grafica, il tutto senza dimenticare la parte ludica con un gameplay piuttosto impegnativo e gratificante che ricorda molto The Binding of Isaac. I fan saranno sommersi di citazioni ai video e fumetti più famosi dello youtuber, ma se invece non apprezzate Sio o la comicità nonsense purtroppo questo non è il gioco che fa per voi. Peccato infine per il multiplayer unicamente in locale e l’assenza della voce del mitico fumettista, ma a parte queste sbavature Super Cane Magic Zero non ha tradito le aspettative e merita di essere provato. 8.0

RECENSIONE - One Piece: World Seeker

P 18 mar 2019
One Piece: World Seeker è un titolo che è nato con grandi ambizioni e idee, ma che si è perso in uno sviluppo fin troppo superficiale e approssimativo; One Piece meritava di meglio, soprattutto per il ventennale della serie. Il suo voler essere più cose insieme è anche il suo più grande difetto, e sarebbe stato meglio concentrarsi e migliorare le idee buone come l’open world e i combattimenti tralasciando elementi secondari e inutili come lo stealth e il crafting, o quantomeno, se proprio dovevano essere inseriti, che avessero un effettivo senso di esistere. Non tutto è da buttare tuttavia e i fan dovrebbero comunque dargli una possibilità anche solo per provare finalmente un esperimento diverso dai soliti picchiaduro e mousou; se si chiude un occhio sui numerosi problemi e ci si concentra sulle poche cose buone, il gioco riesce anche ad essere godibile, motivo per cui non me la sento di bocciarlo completamente. La base c’è e le potenzialità anche, e l’idea di un vero open world a tema One Piece farebbe sicuramente felici i fan, per cui mi auguro che comunque ci sia un seguito o comunque un altro titolo simile, graziato magari da maggiori investimenti ed attenzione alla qualità. 6.0

RECENSIONE - God Eater 3

P 11 feb 2019
God Eater 3 è un buon sequel che osa qualcosa in più a livello di narrativa, ma non di gameplay. La storia è coinvolgente e offre alcuni colpi di scena interessanti, mentre il gameplay snellito rende gli scontri molto più veloci e spettacolari da vedere. Peccato per un comparto tecnico piuttosto arretrato che vanifica le speranze di un salto di qualità considerate le premesse di un gioco finalmente pensato appositamente per PlayStation 4 ma che non ne sfrutta per nulla il potenziale. Infine le meccaniche di base e la grande ripetitività di fondo rendono God Eater 3 un gioco che gli appassionati del genere dovrebbero comunque provare, ma chi cercava qualcosa di più innovativo potrebbe restare deluso. 7.5

RECENSIONE - Kingdom Hearts III

P 1 feb 2019
Kingdom Hearts III non è un gioco perfetto, ma riesce ad intrattenere ed a divertire come pochi altri titoli sul mercato. Nomura è riuscito a chiudere quasi tutte le trame lasciate in sospeso, gestendo una quantità di personaggi impressionante anche se purtroppo alcune questioni sono state risolte in maniera fin troppo sbrigativa e poco appagante. Arrivare ai titoli di coda ci lascia quindi un sapore agrodolce e la sensazione che si potesse fare qualcosa di meglio rimane costante, ma forse l’aspettativa si era fatta troppo alta dopo tutti questi anni. Kingdom Hearts III è comunque un titolo da giocare assolutamente anche solo per tornare bambini, ritrovando l’innocenza e la purezza di valori come l’amore e l’amicizia… a patto naturalmente di aver recuperato tutti i precedenti capitoli per capire la storia. 8.5

RECENSIONE - Tales of Vesperia: Definitive Edition

P 9 gen 2019
Se dovessi valutare Tales of Vesperia: Definitive Edition unicamente per il lavoro di rimasterizzazione, la valutazione sarebbe insufficiente. Il gioco risulta comunque gradevole all’occhio, ma solo grazie allo stile in Cel Shading, non di certo grazie al lavoro degli sviluppatori che anzi sembrano aver totalmente trascurato gli scenari e altri dettagli che sembrano identici a quelli di 10 anni fa. Discorso diverso invece per i contenuti, il vero motivo che giustificherebbe l’acquisto di Tales of Vesperia: Definitive Edition: se non avete giocato l’originale è un’occasione perfetta per recuperare uno dei migliori JRPG della scorsa generazione, ma anche se lo avete già giocato all’epoca l’aggiunta di Flinn e soprattutto Patty offrono diverse ore di contenuti inediti che si integrano alla perfezione con una delle trame più belle della serie. Da non sottovalutare inoltre la localizzazione in italiano, per cui ora non avete più scuse per giocare (o riscoprire) l’epica storia di Yuri Lowell e dei suoi compagni. 8.0

RECENSIONE - Darksiders III

P 1 dic 2018
È quasi un miracolo che Darksiders III sia uscito, e non smetterò mai di ringraziare THQ Nordic per aver salvato la serie. Spero tuttavia che per il prossimo capitolo la situazione finanziaria sia migliorata permettendo al team di continuare con la visione tracciata dai primi due giochi, poiché purtroppo Darksiders III non riesce a tenere il confronto con i predecessori. Mentirei tuttavia se dicessi che è un brutto gioco, perché la storia di Furia e del mondo di gioco mi ha appassionato e il gameplay, per quanto semplificato, mi ha comunque divertito e intrattenuto. Peccato solo per un comparto tecnico che sembra uscito dalla scorsa generazione e soprattutto dei problemi di caricamenti e freeze continui che rendono l’esperienza al limite dell’ingiocabile. Se THQ Nordic riuscirà a risolvere in breve tempo questi problemi, il gioco potrebbe tranquillamente meritare anche un voto in più, ma allo stato attuale Darksiders III è un titolo comunque divertente ma che soffre terribilmente per il suo sviluppo travagliato. 7.0

RECENSIONE - My Hero One’s Justice

P 24 ott 2018
My Hero One’s Justice si è dimostrato un picchiaduro senza infamia e senza lode, che riesce comunque ad intrattenere grazie soprattutto alla fedeltà rispetto alla controparte cartacea. I Quirk di ogni personaggio sono stati riprodotti in maniera coerente con il manga, così come la modalità Storia che ripercorre tutti gli eventi principali fino allo scontro con All For One. Si tratta tuttavia di un titolo acerbo sia dal punto di vista tecnico che soprattutto del gameplay, segnando purtroppo un evidente passo indietro rispetto alla qualità degli ultimi picchiaduro anime di Bandai. Ci sono quindi diversi margini di miglioramento, e speriamo che con i prossimi capitoli gli sviluppatori riescano a limare questi problemi per dare il giusto tributo ad una delle migliori serie degli ultimi anni, ma nel frattempo My Hero One’s Justice rimane un acquisto consigliato unicamente allo zoccolo duro di fan della serie. 7.0

ANTEPRIMA - Jump Force - la Beta messa alla prova

P 15 ott 2018
Si è da poco conclusa la closed beta di Jump Force, il nuovo picchiaduro di Bandai Namco che vede protagonisti Goku, Luffy, Naruto e molti altri eroi provenienti dalle pagine della rivista giapponese Shonen Jump. Questo ci ha quindi permesso di provare in maniera più approfondita il gioco: eccovi le nostre impressioni.

RECENSIONE - Naruto to Boruto: Shinobi Striker

P 7 set 2018
Naruto to Boruto: Shinobi Striker è un coraggioso esperimento che cerca di dare nuova linfa vitale sia al brand di Naruto che ai picchiaduro in generale. Per quanto l’idea non sia totalmente originale, operazioni di questo tipo con serie così famose sono quantomeno da lodare, anche se purtroppo i pochi contenuti disponibili al momento, l’assenza di una storia e alcuni problemi del gameplay legati in particolare alla telecamera minano l’esperienza. Il gameplay risulta piuttosto frustrante nelle prime ore, ma una volta presa la mano e capito come giocare di squadra Naruto to Boruto: Shinobi Striker può regalare diverse soddisfazioni che meritano di essere provate. Se siete fan della serie consiglio comunque di dare una possibilità al gioco, anche se dovete mettere in conto la curva di apprendimento piuttosto alta che rende il gioco molto meno accessibile rispetto ai vecchi Ultimate Ninja Storm. Speriamo che nei prossimi mesi Bandai Namco sappia supportare al meglio il gioco, poiché le potenzialità ci sono, anche se al momento non riescono a brillare. 7.0

RECENSIONE - Yakuza Kiwami 2

P 23 ago 2018
Yakuza Kiwami 2 é un eccellente remake sotto ogni punto di vista. Grazie al Dragon Engine il gioco sfoggia un comparto tecnico completamente rinnovato e al passo con i tempi, e anche il gameplay ha subìto diverse correzioni e migliore che lo rendono un titolo attuale e godibile sia da chi ha giocato la versione originale sia ai neofiti della serie, anche se questi ultimi potrebbero trovare delle difficoltà a collegare tutti gli eventi della storia. Degni di nota anche gli episodi inediti dedicati a Goro Majima, che rivelano interessanti dettagli sulla storia avvenuta tra i primi due capitoli. Peccato unicamente per alcuni problemi legati alla fisica e soprattutto alla mancata localizzazione, ma se non avete problemi con l'inglese non posso che consigliarne l'acquisto. 8.8

RECENSIONE - Adventure Time: I Pirati dell'Enchiridion

P 20 lug 2018
Adventure Time: I Pirati dell'Enchiridion si è dimostrato tutto sommato un titolo godibile e che riserva alcune sorprese dal lato del gameplay, anche se le buone idee della storia vengono purtroppo liquidate da un finale troppo frettoloso e che lascia l’amaro in bocca. Se siete appassionati delle avventure di Finn e Jake vi consiglio comunque di provarlo per colmare il vuoto prima del finale della serie in arrivo nelle prossime settimane, ma considerato anche il prezzo budget a cui viene venduto lo consiglio anche se siete in cerca di un gioco leggero con cui passare l’estate in attesa dei Tripla A di fine anno. 6.7

RECENSIONE - Monster Hunter: World

P 29 gen 2018
Monster Hunter: World è un episodio mastodontico della serie Capcom, e ne segna il ritorno in grande stile su console casalinghe. La casa giapponese è riuscita a mantenere intatta la tradizione del gioco, aggiungendo alcune semplificazioni che potranno danno una grande mano ai neofiti lasciando però piena libertà nel loro utilizzo per soddisfare anche i veterani in cerca di una maggiore sfida, oltre a limare e perfezionare alcune meccaniche ormai obsolete ed inutilmente lente. Il gameplay rimane il punto centrale del titolo, ma viene dato spazio anche ad una trama ricca di filmati e dialoghi; il farming a volte eccessivo potrebbe però tenere lontano chi non apprezza questo stile di gioco. Se vi avvicinate a questo brand per la prima volta probabilmente sarete spiazzati e spaventati durante le prime ore di gioco, ma superato il primo ostacolo e una volta iniziate a capire le meccaniche entrerete in una spirale da cui è difficile uscire, specialmente se si hanno amici con cui condividere le partite. Un gioco quindi non per tutti, ma che andrebbe sicuramente provato: se siete in cerca di una sfida longeva, impegnativa e gratificante, Monster Hunter: World è il gioco che fa per voi. 9.0

RECENSIONE - Dragon Ball FighterZ

P 26 gen 2018
Dragon Ball FighterZ è finalmente il titolo che Dragon Ball ed i suoi fan meritano. Il gioco eccelle praticamente sotto ogni aspetto, partendo dal comparto tecnico semplicemente meraviglioso al gameplay curato sotto ogni aspetto, sia a livello di tecnica che di animazioni fedelissime all’anime. Arc System Works è riuscita inoltre ad amalgamare perfettamente sia il “vecchio” con una serie infinita di citazioni e scene iconiche sia il “nuovo” con una modalità Storia che purtroppo si rivela forse l’unico elemento debole del gioco, ma che permette comunque di apprezzare una trama inedita tutto sommato soddisfacente. Rimane da vedere nei prossimi giorni come si comporterà il netcode e come sarà il bilanciamento dei personaggi online, ma per questo bisogna necessariamente aspettare. La qualità del gioco tuttavia è indiscutibile, e non posso che consigliare caldamente il titolo sia ai fan di Dragon Ball sia agli appassionati di picchiaduro. 9.3

RECENSIONE - Gundam Versus

P 7 ott 2017
Gundam Versus si è rivelato un titolo dalle buone potenzialità ma che è purtroppo afflitto da diversi problemi. Il grande numero di personaggi sarà sicuramente un elemento fondamentale per i fan della serie, ma la scarsità di modalità e soprattutto la difficoltà nel trovare partite online intaccano molto l’esperienza complessiva. L’assenza di una modalità Storia rende evidente inoltre come il gioco sia rivolto unicamente agli appassionati che già conoscono a menadito le vicende e le caratteristiche di ogni robot, per cui se rientrate in questa categoria potreste comunque dare un’occasione a Gundam Versus, in caso contrario dubito che troverete motivi che ne giustifichino l’acquisto. Spero vivamente che Bandai riesca a risollevare la situazione con l’aggiunta di qualche modalità extra (in particolare single player) e soprattutto sistemare il matchmaking, poiché allo stato attuale Gundam Versus risulta al limite dell’ingiocabile… e per un titolo che si basa praticamente tutto sull’online, è un problema non da poco. 6.0

ANTEPRIMA - Dragon Ball FighterZ - provato alla Gamescom

P 4 set 2017
Presentato con un breve trailer all’E3 di quest’anno, Dragon Ball FighterZ ha stimolato la curiosità degli appassionati del manga e dei picchiaduro. Alla Gamescom abbiamo avuto modo di provare con mano il gioco, e tra una Kamehameha e l’altra abbiamo buttato giù le nostre impressioni.