L'autore

  • Articoli (91)

RECENSIONE - MotoGP 20

P 23 apr 2020
MotoGP 20 si rivela come la naturale evoluzione del capitolo del 2019, andandone a migliorare alcuni punti, arricchendo la carriera di tanti piccoli aspetti magari marginali ma che danno una maggiore profondità alla nostra scalata virtuale al trono della MotoGP. La rinnovata modalità dedicata alle Sfide Storiche riesce ad invogliare il giocatore a provarla ogni giorno e la sua grande immediatezza riesce a coinvolgere come mai prima d’ ora. La pregevole realizzazione tecnica, l’ottima guidabilità adatta a tutti e la ricchezza di contenuti fanno di questo MotoGP 20 un ottimo prodotto che non varca il confine del capolavoro solo per alcuni piccoli problemi irrisolti e per quella mancanza di voglia di osare di più da parte dello sviluppatore italiano. Ne consegue comunque un ottimo gioco che farà felici tutti gli appassionati del motomondiale in attesa che la stagione vera e propria possa cominciare. 8.5

RECENSIONE - Sniper Ghost Warrior: Contracts

P 1 dic 2019
Sniper Ghost Warrior: Contracts parte da un'ottima idea, non certamente originale ma comunque ben interpretata, per poi perdersi in una marea di difetti tecnici, bug, eccessiva facilità ed un'IA mai all'altezza delle aspettative. Ne consegue un gioco troppo facile, brutto da vedere e che difficilmente vi metterà alla prova. Il prezzo budget è certamente un incentivo ad un eventuale acquisto, ma i tanti problemi che affliggono questa produzione potrebbero farvene pentire molto prima del previsto. Se cercate un gioco dedicato al tiro di precisione in cui fare strage di nemici spesso impotenti e senza pretese tecniche potrebbe anche fare al caso vostro, altrimenti il mio consiglio è quello di ponderare per bene l'acquisto. 5.5

RECENSIONE - Need for Speed Heat

P 10 nov 2019
Need for Speed Heat non è certamente l'arcade racer definitivo ma personalmente lo ritengo, e di gran lunga, il miglior Need for Speed di questa generazione. La sua doppia anima ha saputo conquistarmi, la tensione della fase notturna con i suoi folli inseguimenti a sirene spiegate e la paura di perdere molto di quello faticosamente guadagnato in precedenza a causa delle volanti della polizia è impagabile, non ho mai avvertito una simile tensione in un gioco di guida. D'altro canto la possibilità di gareggiare di giorno e di mettersi alla ricerca dei tanti collezionabili o di cercare di compiere le varie acrobazie senza l'assillo degli inseguimenti è altrettanto utile e godibile. La varietà data dalla buona mappa di gioco, l'ottimo garage di macchine disponibili e la profondità del Tuning e della personalizzazione estetica ne fanno un gioco più che consigliato ad ogni fan di questa longeva serie. Un'aggiustatina alla fragilità della nostra vettura sarebbe gradita, ma non posso certo negare che il lavoro svolto da Ghost Games e da EA si attesti su ottimi livelli. Buon venticinquesimo anniversario, Need for Speed! 8.0

ANTEPRIMA - Need for Speed Heat: le nostre prime impressioni

P 7 nov 2019
In attesa di potervi proporre la nostra recensione di Need for Speed Heat, condividiamo con voi le nostre prime impressioni dopo aver giocato per alcuni giorni il nuovo arcade racer di EA e Ghost Games: ecco cosa ne pensiamo!

RECENSIONE - GRID

P 21 ott 2019
Le aspettative per l'atteso ritorno di GRID erano alte, ma il risultato finale è stato per me una grande delusione. Quasi tutti gli aspetti di questo gioco sembrano solo accennati, realizzati in maniera approssimativa senza riuscire a dare una vera e propria anima ad un brand che in passato l'aveva. La radicale svolta arcade mi ha stordito, facendomi trovare tra le mani un qualcosa che non mi aspettavo. Più che il rilancio di una serie storica mi è sembrato un goffo tentativo di colmare una lacuna tra i titoli motoristici del catalogo di Codemasters, realizzato sfruttando il grande know-how della casa britannica, ma senza il giusto impegno che si è visto in tutti gli altri racing games della stessa software house, quasi come se il progetto fosse nato con determinate idee e obiettivi, subito accantonati per ipotetici motivi di budget o di tempo. Ne risulta un racer arcade che pare più destinato ad un'utenza casual o comunque senza troppe pretese, ed in questo caso, solo in questo, il gioco potrebbe anche divertirvi. 6.0

RECENSIONE - MotoGP 19

P 15 giu 2019
MotoGP 19 prende quanto di buono c'era nel precedente capitolo e lo migliora in maniera chiara e sostanziale. Il lavoro svolto da Milestone è ottimo a partire dai miglioramenti dal punto di vista tecnico, ottenuti grazie ad una maggiore esperienza nell'utilizzo del Unreal Engine, arrivando ad una quantità, e soprattutto qualità, di contenuti extra davvero apprezzabile. Le Sfide Storiche sono un plus che da solo può valere l'acquisto del gioco e che ne aumentano notevolmente la longevità, specialmente se siete appassionati storici del Motomondiale. La doppia veste della carriera offre decine di ore di gioco e la rinnovata IA aiuta a renderla più credibile ed appagante. Ci sono ancora buoni margini di miglioramento, in primis nel frame-rate e negli elementi di contorno, ma non farebbe male anche qualche aggiustatina all'editor o l'introduzione di Sfide Storiche dedicate anche alle meravigliose 250cc 2 Tempi; è comunque evidente lo sforzo compiuto da Milestone nel voler migliorare il gioco in quasi tutti quegli aspetti che penalizzavano il capitolo precedente. Un acquisto più che consigliato a chiunque sia appassionato di questo stupendo sport! 8.3

RECENSIONE - Devil May Cry 5

P 6 mar 2019
Devil May Cry 5 riesce nel difficile compito che si era prefissato: riportare Dante e soci sulla vetta degli stylish action games e riportare in auge un genere che in questa generazione è stato parzialmente dimenticato: missione completata sotto tutti i punti di vista. Ogni tassello della formula di gioco è al posto giusto, a partire da una realizzazione tecnica davvero spettacolare, una direzione artistica più che azzeccata, una trama a tratti sorprendente e che riesce ad incollare il giocatore dall'inizio alla fine, un gameplay ricchissimo di variabili, divertente e soddisfacente come mai prima d'ora, accompagnato da un'ottima colonna sonora e dal solito carattere iper-goliardico che da sempre contraddistingue questa serie. Devil May Cry 5 è una vera e propria pietra miliare del suo genere, un gioco irrinunciabile per chiunque abbia amato Dante anche solo una volta nella propria vita videoludica, un vero e proprio capolavoro capace di conquistare tutti quei giocatori che sono alla ricerca di tonnellate di azione allo stato puro. Correte a prenderlo! 9.5

RECENSIONE - Jump Force

P 18 feb 2019
Jump Force rappresenta senza alcun dubbio una grande occasione sprecata. Le poche idee buone alla base di questo gioco svaniscono in fretta davanti a scelte molto discutibili ed ad una realizzazione generale davvero mediocre. Il gameplay porta alla noia in tempi brevi, la storia risulta banale e non invoglia minimamente a proseguire, le differenze di stili di combattimento sono risibili quando invece sarebbero potute essere il fulcro della produzione. Ne risulta quindi un gioco con pochissimo mordente, incapace di andare oltre al solo fan service e che difficilmente riuscirà ad attrarre un gran numero di giocatori. Ed anche nella remota possibilità che possa riuscirci, porterà alla noia in tempi troppo brevi per giustificarne l'acquisto. 5.0

RECENSIONE - Warriors Orochi 4

P 20 ott 2018
Warriors Orochi 4 è senza dubbio il miglior esponente della serie: ricchissimo di contenuti, con una mole di personaggi e potenziamenti assurda, realizzato discretamente e senza i classici problemi tecnici che colpiscono da sempre i Musou. Le parecchie novità introdotte ne migliorano il gameplay e ci regalano battaglie davvero esagerate, con colpi spettacolari e ricchi di effetti di ogni tipo in mezzo a centinaia di nemici, praticamente un vero e proprio paradiso per gli appassionati degli Hack'n Slash di Koei Tecmo. Il suo unico e grosso difetto è l'eccessiva facilità, unita alla troppa generosità nell'offrirci potenziamenti di ogni tipo. Se si abusa di questi aspetti si ottiene un gioco praticamente privo di un qualsivoglia livello di sfida, anche ai livelli di difficoltà più elevati. Sta quindi a noi gestire con oculatezza lo sviluppo dei nostri personaggi, magari cambiandoli spesso e provando la moltitudine di ufficiali a disposizione, mantenendo quindi una difficoltà accettabile anche se sarà sempre piuttosto bassa. 7.8

RECENSIONE - The Crew 2

P 5 lug 2018
The Crew 2 è un prodotto dalle due facce: se da un lato riesce egregiamente ad intrattenere ed a divertire con una moltitudine di eventi e situazioni probabilmente uniche nel panorama dei racing games, dall'altro lato lascia il giocatore in balia di un'esperienza che latita dal punto di vista del carattere, incapace di accompagnarlo nella sua progressione ed abbandonandolo davanti a tantissime gare che, presentate così, rischiano di assomigliarsi troppo. La fretta di uscire ha bucato le gomme ad un gioco che si poggia su basi solide, ma che avrebbe necessitato di una maggiore cura nei dettagli per spiccare in un panorama ricchissimo di concorrenti più che agguerriti. Ora le chiavi del successo del titolo sono in mano ad Ubisoft: con il giusto supporto post-lancio i margini di miglioramento ci sono e sono enormi, ma al momento The Crew 2 non riesce ad imporsi come avrebbe meritato. 7.5

ANTEPRIMA - The Crew 2 - anteprima hands-on

P 9 giu 2018
A distanza di ben quattro anni dal primo capitolo, Ubisoft si cimenta nuovamente nel genere automobilistico con The Crew 2. Durante lo scorso fine settimana abbiamo avuto la possibilità di testare la Closed Beta e queste sono le nostre impressioni di quello che si preannuncia come il più grande gioco automobilistico open world di sempre. Sin dall'inizio del gioco è facile capire quali siano i punti di forza di The Crew 2: divertimento e adrenalina con un modello di guida felicemente arcade in quell'enorme parco giochi conosciuto come Stati Uniti d'America. Che sia in auto, in moto, con motoscafi o piccoli aerei perfetti per fare acrobazie non ha importanza, basta che ci sia un motore a cui dar gas ed il gioco è fatto.

RECENSIONE - Dynasty Warriors 9

P 24 feb 2018
Da grandissimo appassionato della serie non posso nascondere la delusione e l'amarezza che ha suscitato in me Dynasty Warriors 9. L'idea di un enorme mondo da esplorare liberamente in cui massacrare a suon di combo esagerate migliaia e migliaia di nemici era per me un sogno, e le premesse per questo nuovo capitolo erano davvero interessanti. Purtroppo però il sogno è realizzato solo in parte: ho davvero apprezzato la nuova natura open world, i nuovi colpi a nostra disposizione e l'assoluta libertà d'azione, ma tutto questo viene oscurato da una realizzazione tecnica assolutamente insufficiente, anche sulle console più potenti. Inoltre molte delle nuove meccaniche proposte sanno di vecchio, andando a compromettere ulteriormente il giudizio. Le idee buone c'erano tutte, aggiungere un mondo aperto e molti aspetti ruolistici alla frenesia dei combattimenti tipici della serie poteva essere la formula perfetta per riuscire finalmente a solleticare l'interesse di un pubblico maggiore nei confronti dei Musou, invece le scarse capacità e la fretta di uscire hanno complicato terribilmente la situazione, riuscendo nella difficile impresa di rendere Dynasty Warriors 9 un prodotto ancora più di nicchia rispetto ai suoi predecessori. 6.5

RECENSIONE - Dragon Quest Heroes: L'Albero del Mondo e le Radici del Male

P 5 nov 2015
Dragon Quest Heroes: L'Albero del Mondo e le Radici del Male è un discreto esempio di come sia possibile amalgamare una serie da sempre appartenente ai più classici giochi di ruolo giapponesi alla frenetiche battaglie su larga scala che contraddistinguono da sempre i lavori dei ragazzi di Omega Force. Il gioco riesce a mantenere caratteristiche uniche della serie Dragon Quest, offrendo però un gameplay assolutamente immediato ambientato in un mondo coloratissimo e che sprizza simpatia da ogni pixel grazie al sapiente tocco di Toriyama. Entrambi questi aspetti però rischiano di essere un’arma a doppio taglio visto che difficilmente tutti i fan di Dragon Quest accetteranno un gameplay tanto banale e ripetitivo, ed al contempo non tutti i fan dei celebri musou digeriranno facilmente un'ambientazione così dolce e zuccherosa da provocare il diabete. Se invece siete attratti da entrambe le anime di questo gioco, difficilmente vi deluderà grazie a tanti piccoli aspetti che lo rendono un buonissimo crossover. 7.0

RECENSIONE - Tony Hawk's Pro Skater 5

P 11 ott 2015
Tony Hawk's Pro Skater 5 è la drammatica conclusione di un brand che ha fatto la storia dei videogiochi, ma che ora non è nemmeno l’ombra di sé stesso. Il lavoro di distruzione svolto dalla premiata ditta Activision - Robomodo ha devastato un marchio storico della nostra industria, rendendolo una patetica macchietta che nessuno vorrà ricordare. Tutto ciò che questa serie aveva di buono è stato spazzato via da anni di concept sbagliati e realizzati ancora peggio. Non riuscire nemmeno a ripercorrere le chiare impronte lasciate dai compianti Neversoft è gravissimo e voler pubblicare questo gioco, per giunta a prezzo standard, è semplicemente da pazzi. Da amante viscerale di tutta la serie ammetto che per qualche istante ho rivissuto dei bei momenti, ma è davvero una questione di pochi secondi e questo non mi permette di consigliare il gioco nemmeno al più appassionato dei fan. In casi come questo è giusto boicottare un titolo creato senza amore, senza rispetto per chi per anni ha speso i propri soldi per la passione verso un gioco. 2.0

RECENSIONE - F1 2015

P 16 lug 2015
F1 2015 getta delle ottime basi per il futuro della serie, questo è chiaro, ma il lavoro da fare è ancora tanto. Sperando che buona parte dei bug sia frutto della solita, odiosa fretta in sede di sviluppo e magari che vengano risolti da una futura patch, i troppi tagli effettuati penalizzano moltissimo questo gioco. Eliminare di sana pianta quella che era unanimamente riconosciuta come la modalità principale è una scelta suicida, capace di allontanare buona parte degli appassionati che aspettavano l’esordio della serie sull’attuale generazione di console. Il giudizio ne viene quindi fortemente influenzato nonostante la buona realizzazione globale e la solidità del modello di guida che riesce a farsi apprezzare ed a divertire. Non posso far altro che consigliare questo gioco solo agli appassionati di Formula 1, quelli che proprio non riescono a farne a meno, mentre consiglio a chiunque altro di attendere il prossimo capitolo, sperando che i tempi di sviluppo ed il budget disponibile siano all’altezza delle attese di tutti i fan di questo meraviglioso sport. Niente Pole Position quindi, ma un anonimo e deludente schieramento a metà gruppo. 6.9